Terremoto del Centro Italia, a Cascia donata una campana della Fonderia Marinelli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’opera, commissionata dalla parrocchia bresciana di San Bartolomeo Apostolo di Castenedon, sarà benedetta e consegnata il prossimo 15 settembre



AGNONE. Una campana in memoria delle vittime del sisma che mise in ginocchio l’Italia centrale. Era il 24 agosto del 2016 quando una forte scossa di terremoto distrusse interi borghi provocando morte e disperazione.

L’opera, che verrà consegnata alla chiesa di Cascia in Umbria, ha preso vita all’interno della Fonderia Marinelli di Agnone, commissionata dalla parrocchia di San Bartolomeo Apostolo di Castenedon della città di Brescia. Significativo il legame tra la piccola parrocchia lombarda e il comune umbro. In quei giorni, a cavallo del 24 agosto, nella Parrocchia bresciana si festeggiava il santo patrono. Un clima di festa che si è smorzato subito alla notizia di quanto era avvenuto nel Centro Italia e alle sue 299 vittime.

Da qui l’idea di donare una campana benedetta per unire nella preghiera i fedeli delle due comunità e per dare forza a chi continua a resistere e sperare in una pronta rinascita. La campana, del diametro di 50 centimetri e dal peso di oltre 80 chilogrammi, suonerà un dolce Sol bemolle e verrà consegnata domenica 15 settembre.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings