Intossicazione alimentare: in ospedale 8 turisti della Transiberiana d’Italia

Intossicazione alimentare: in ospedale 8 turisti della Transiberiana d’Italia

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I viaggiatori sono stati soccorsi e accompagnati in ospedale a Castel di Sangro. Le loro condizioni per fortuna non destano preoccupazione



CAROVILLI. Sono finiti in pronto soccorso per una intossicazione alimentare 8 turisti che ieri, erano in viaggio a bordo del convoglio storico lungo la Transiberiana d’Italia.

Stando a quanto si è appreso, il treno era ripartito da poco dalla stazione di Carovilli quando il gruppo proveniente dalla provincia di Chieti, ha cominciato ad accusare malori: nausea, vomito, dolori addominali e febbre improvvisa, sintomi tipici di un’intossicazione alimentare.

I malcapitati sono stati trasferiti presso il pronto soccorso dell’ospedale di Castel di Sangro: uno è stato dimesso, gli sette sono rimasti in osservazione. Ai medici hanno riferito di essersi sentiti male dopo aver mangiato alcuni prodotti portati da casa.

“Rinnoviamo i nostri auguri di prontissima guarigione ai viaggiatori che ieri durante il viaggio di ritorno del 2^ treno di giornata (da Carovilli a Sulmona) – sottolinea l’associazione Le Rotaie - hanno accusato un malore in viaggio, dovendo essere ricoverati al pronto soccorso di Castel di Sangro e con i quali abbiamo condiviso questa spiacevole disavventura mettendoci a loro completa disposizione”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy