Isernia, più sicurezza per chi viaggia: tir e pullman nel mirino della Polizia Stradale

Isernia, più sicurezza per chi viaggia: tir e pullman nel mirino della Polizia Stradale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Raffica di controlli in tutta la provincia nell’ambito della campagna europea ‘Truck and Bus’. Nei guai un autotrasportatore alla guida di un veicolo lituano. Per lui una sanzione amministrativa di 2mila euro e il fermo amministrativo del veicolo


ISERNIA. Raffica di controlli anche in provincia di Isernia nell’ambito della campagna europea ‘Truck and Bus’, disposta nell’ambito del Network Europeo delle Polizie Stradali Tispol. In azione, la Polizia stradale che ha presidiato le principali arterie con l’impiego di circa 40 pattuglie automontate articolate sulle 24 ore, appartenenti anche al Distaccamento di Agnone.

Numerosissimi gli autobus e i veicoli per il trasporto merci nazionali, europei ed extraeuropei, finiti sotto la lente, e numerose anche le violazioni contestate. In particolare è stato sanzionato un autotrasportatore ucraino alla guida di un veicolo lituano, nei confronti del quale è scattata una multa di euro 2.000 e il fermo amministrativo del veicolo.

Nel mirino anche gli autobus e, particolare attenzione, è stata rivolta a quelli utilizzati per il turismo scolastico, il cui controllo è affidato ormai da diversi anni a questa specialità della Polizia di Stato. In via prevalente, sulla base di specifici accordi fra il Miur ed il Dipartimento della Pubblica sicurezza, in virtù dell’elevata specifica preparazione professionale del suo personale.

Tispol è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale oggi aderiscono tutti i Paesi membri dell’Unione tranne la Grecia e la Slovacchia, oltre alla Svizzera, la Serbia, la Turchia e la Georgia. Lo scopo della campagna ‘Truck and Bus’ programmata nel periodo dal 14 al 20 Ottobre 2019, è stata quella di operare un’intensificazione dei controlli effettuati dalle Polizie Stradali di tutta Europa, dei mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci, degli autobus e dei veicoli destinati al trasporto di merci pericolose, sia d’immatricolazione nazionale, sia straniera.

Durante le giornate di controlli gli agenti della Polizia Stradale hanno proceduto alla verifica dello stato psicofisico dei conducenti, il rispetto dei limiti di velocità, il rispetto della normativa “ADR” sul trasporto delle merci pericolose, e tutte le altre prescrizioni sull’autotrasporto previste dalla normativa nazionale e comunitaria.
Quest’azione combinata a livello europeo ha la finalità di sviluppare la coscienza e la consapevolezza da parte di tutti i conducenti e utenti della strada che, nello stesso momento, tutte le forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy