Un lume e un fiore per chi non c’è più: cimitero affollato per la commemorazione dei defunti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le visite, iniziate nella giornata di ieri, sono proseguite anche oggi, grazie anche alla pausa concessa dal maltempo


CAMPOBASSO. Un lume e un fiore per ricordare chi non c’è più. Cimitero di Campobasso affollato fin da questa mattina per la commemorazione dei defunti, anche grazie alla pausa concessa dal maltempo che ha colpito ieri la città, nel giorno di Ognissanti.

Una ricorrenza che anche chi vive fuori regione vuole celebrare - quest’anno approfittando del ponte di festa - tornando in Molise per visitare i propri cari. Con un mazzo di crisantemi, che resta il fiore più gettonato, o anche con una semplice preghiera.

Una ricorrenza molto importante per la Chiesa, che ha istituito la commemorazione dei Defunti in pieno Medioevo, il 2 novembre 998, per iniziativa di Sant’Odilone, monaco benedettino e abate di Cluny. Nella giornata di oggi sono previste celebrazioni in tutte le chiese della città.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale