Truffe online e ricettazione: raffica di denunce in pochi giorni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cinque le persone finite nei guai nell’ambito di una serie di indagini dei carabinieri di Campobasso



CAMPOBASSO. Truffe online e ricettazione: è di cinque persone denunciate nel giro di pochi giorni il bilancio delle indagini eseguite dai carabinieri del Comando provinciale di Campobasso.

Nei guai sono finiti una 38enne di Pescara e un 48enne di Chieti, denunciati per truffa. Ai militari si era rivolta una donna del capoluogo che aveva messo in vendita su un noto sito web di compravendita l’auto del padre facendosi però convincere a corrispondere alla coppia di delinquenti - mostratisi particolarmente interessati all’acquisto- una somma di denaro di 200 euro.

Operazione prospettata come necessaria per la riscossione della promessa di acquisto pattuita. Peccato però che poi la vendita dell’auto si è mai concretizzata. La coppia, intascata la somma tramite bonifico bancario, hanno poi fatto perdere le loro tracce rendendosi irreperibili. La denuncia presentata dalla donna ai carabinieri ha fatto quindi scattare le indagini che hanno permesso in breve tempo di identificare e denunciare i responsabili che dovranno ora risponderne ai magistrati di Campobasso.

Del reato di ricettazione sono invece accusate altre due donne per aver più volte utilizzato uno smartphone risultato rubato a un 42enne di Campobasso. Infine, la notte scorsa, i militari della locale Stazione sono intervenuti per sedare una lite. Si è così scoperto che un giovane egiziano è risultato destinatario di un provvedimento di Pubblica Sicurezza del divieto di ritorno nel comune di Campobasso per un periodo di due anni, ancora in atto.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings