Un lume acceso contro la violenza sulle donne: tutte le iniziative in programma a Campobasso

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Presentate in una conferenza stampa al Comune, in vista della Giornata internazionale del 25 novembre


CAMPOBASSO. Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, presentato oggi in una conferenza stampa a Palazzo San Giorgio il calendario delle manifestazioni che si svolgeranno a Campobasso.

Oltre all’assessore Paola Felice presenti i rappresentanti della Polizia, dell’Ufficio della consigliera di parità della Provincia di Campobasso e della Regione Molise, dell’Unimol, del Conservatorio ‘Perosi’, del Liceo Galanti’, del Centro Antiviolenza e Casa rifugio ‘Be Free, e del Comitato pari opportunità dell’Ordine degli avvocati di Campobasso.

Tante le iniziative che dal 23 novembre fino al 30 di novembre si susseguiranno in città, per sensibilizzare la cittadinanza tutta sul tema della violenza sulle donne, tra queste da ricordare la Settimana per lo sport contro la violenza sulle donne, che andrà avanti con iniziative di sensibilizzazione sui campi di gara a cura del Coni, del Cus Molise, degli Hammers Rugby Campobasso, della Chaminade Campobasso, dello Sporting Campobasso.

“Abbiamo messo insieme con il coinvolgimento e l’aiuto di un ampio numero di soggetti, un panorama di iniziative in grado di rendere ben chiaro il messaggio che la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne vuole lanciare – ha detto l’assessore Felice – La condivisione in un arco temporale settimanale di momenti di incontro e confronto sul tema oggetto della manifestazione, ha come scopo quello di radicare il più possibile e in ogni fascia di età della nostra comunità un atteggiamento concreto di sostegno a chi è vittima di questo genere di violenze, sia fisiche che psicologiche.”

Lunedì dalle 11 alle 13, in piazza Municipio ci sarà un evento musicale, con testimonianze cui sono invitati a partecipare studenti e docenti di tutte le scuole medie superiori della città.

Simbolicamente si vorranno coinvolgere i giovani e meno giovani ed esporre sin dalla serata di domenica, ovviamente rispettando le condizioni di sicurezza, un lume acceso sui davanzali delle finestre delle proprie case. Un lume della speranza e della memoria (per le tante vittime di violenza di genere), che voglia essere rappresentativo del quotidiano impegno in famiglia, a scuola, nei luoghi di lavoro per il rispetto della dignità umana.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings