Omicidio in corsia, rigettato l’appello: confermati trent’anni per l’infermiera killer

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La decisione della Corte di Campobasso che ha respinto l’istanza avanzata dalla difesa di Anna Minchella, la 46enne considerata responsabile della morte di Celestino Valentino, 76enne di Pratella ricoverato presso l’ospedale SS Rosario di Venafro. I fatti risalgono al giugno del 2016


CAMPOBASSO/ISERNIA. Rigettato l’appello e confermata la dura sentenza del tribunale di Isernia. Trent’anni di carcere e circa mezzo milione di risarcimento in favore delle parti civili per Anna Minchella, l’infermiera 46enne che il 22 giugno del 2016 ha ucciso, con un’iniezione di acido cloridrico, il 76enne di Pratella Celestino Valentino, mentre era ricoverato in ospedale a Venafro.

Un omicidio in corsia, scatenato verosimilmente da un sentimento di vendetta maturato dalla donna nei confronti di una sua collega, figlia del pensionato, a seguito del trasferimento per riduzione dell’organico dal presidio sanitario SS Rosario al Veneziale di Isernia.

Nel giugno scorso, il gup Arlen Picano, con il proprio pronunciamento, aveva di fatto accolto l’istanza del procuratore Carlo Fucci, considerato lo sconto di un terzo della pena con rito abbreviato. Il procuratore del capoluogo pentro aveva infatti chiesto l’ergastolo. Il giudice, nell’occasione, aveva riconosciuto tutte le aggravanti del caso, nello specifico: l’uso di sostanze venefiche, la crudeltà e l’azione nei confronti di una persona indifesa.

Una sentenza accolta con sollievo dei familiari della vittima, assistiti dall’avvocato di parte civile Alfredo Ricci, il quale parlò di “sentenza tecnicamente giusta”.
Diversamente, il legale dell’imputata, Marciano Moscardino, si disse pronto a impugnare la decisione, nutrendo “dubbi in ordine alla responsabilità della Minchella”.

Ma ad oggi quel verdetto è stato confermato.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings