Liliana Segre non è cittadina onoraria di Termoli: il no del Consiglio comunale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per inammissibilità, secondo il regolamento. Decisione opposta a quella di Campobasso, dove tutta l’Assise civica si è schierata per il riconoscimento alla senatrice a vita


CAMPOBASSO. Liliana Segre non è stata proclamata cittadina onoraria di Termoli. Sta facendo discutere la decisione del Consiglio comunale bassomolisano, che a maggioranza ha respinto la proposta della minoranza di assegnare il riconoscimento alla senatrice a vita, superstite dei campi di sterminio di Auschwitz e grande testimone dell’Olocausto.

La decisione per “motivi di inammissibilità” previsti dal Regolamento comunale: la mancanza dei natali o di legami con il territorio, come hanno chiarito i consiglieri della Lega. La proposta di cittadinanza onoraria alla Segre era stata presentata dal Pd e sostenuta da Rete della Sinistra e M5s.

A Campobasso, com’è noto, è andato diversamente. Il comune capoluogo ha assegnato la cittadinanza onoraria a Liliana Segre senza divisioni. La proposta, presentata dal Pd, è stata votata dal M5s e dal centrodestra.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings