Precaria scopre il Coronavirus, la ricercatrice molisana Francesca Colavita sarà stabilizzata

Precaria scopre il Coronavirus, la ricercatrice molisana Francesca Colavita sarà stabilizzata

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dall’Istituto ‘Spallanzani’ di Roma, per conto del quale ha fatto l’importante scoperta scientifica


CAMPOBASSO. Francesca Colavita, la giovane ricercatrice di Campobasso che fa parte del team che ha isolato il Coronavirus, sarà assunta a tempo indeterminato dall’Istituto ‘Spallanzani’ di Roma.

L'Istituto nazionale per le malattie infettive ha infatti chiesto all'Azienda sanitaria regionale del Molise, ottenendo il nulla osta, di poter attingere alla graduatoria dei vincitori e idonei al concorso pubblico per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente Biologo della disciplina di Microbiologia e Virologia.

La giovane, 30 anni, dopo una serie di progetti di ricerca in giro per il mondo, era attualmente impegnata allo ‘Spallanzani’ con un contratto da precaria. Ma ora sarà stabilizzata.

Della scoperta fatta dal team dell’Istituto, di cui fanno parte anche Maria Rosaria Capobianchi e Concetta Castilletti, si è parlato infatti in tutto il mondo. Per i suoi riflessi di un’epidemia che continua a mietere vittime e fa paura. In attesa che venga messo a punto il vaccino, entro 18 mesi a quanto sembra.

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

Privacy Policy