Tentò di uccidere la figlia di vent’anni a coltellate: arrestato 66enne

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La ragazza, ferita in varie parti del corpo, subì lesioni molto gravi. L’uomo deve scontare una pena residua di 3 anni. Portato in carcere a Larino


CAMPOBASSO. Tentato omicidio, i carabinieri della Compagnia di Larino hanno arrestato e portato in carcere a Larino un 66enne, residente a Ururi, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura frentana. L’uomo deve scontare una pena residua di 3 anni e 1 mese di reclusione, per il reato di tentato omicidio.

La vicenda risale al 27 luglio del 2012 quando il padre, nel corso di una lite iniziata all’interno della sua abitazione di Ururi, con un coltello colpì la figlia, all’epoca ventenne, in varie parti del corpo, anche vitali. La ragazza subì lesioni penetranti multiple molto gravi, guarite dopo le prime cure urgenti presso l’ospedale di Larino e una lunga convalescenza. Ora per lui l'arresto. 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

Change privacy settings