Coronavirus, l’omaggio delle forze di polizia ai medici e agli operatori sanitari eroi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scena commovente davanti all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso, centro regionale nella lotta al Covid-19. A loro il ringraziamento del governatore Donato Toma


 CAMPOBASSO. Medici e operatori sanitari nuovi eroi. A loro l’omaggio delle forze di polizia della provincia di Campobasso.

Un’iniziativa del questore di Campobasso Giancarlo Conticchio, col sostegno del prefetto Maria Guia Federico, svolta davanti all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso. Equipaggiamenti di polizia, carabinieri, finanza, vigili del fuoco e polizia municipale hanno composto uno schieramento interforze per rendere formale saluto al personale sanitario, che per pochi secondi ha lasciato le corsie e ha potuto raccogliere l’omaggio, tributato a tutti coloro che stanno combattendo senza sosta per prestare la dovuta assistenza ai malati. Ha preso parte all’iniziativa il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano.

Grande commozione e molte lacrime, da parte degli operatori in divisa e di quelli in camice, nel momento del saluto alla visiera, alla luce dei lampeggianti delle auto di servizio, a dimostrazione dell’impegno comune, vissuto su fronti diversi, di tutti coloro che quotidianamente lasciano le proprie case per adempiere al dovere a cui sono chiamati.

Al termine, le pattuglie hanno ripreso il proprio servizio di controllo, per garantire l’attuazione delle misure volte a fronteggiare il diffondersi del Covid-19, così come il personale sanitario è tornato al fianco dei pazienti.

“Un gesto simbolico di grande significato – lo ha definito il governatore Donato Toma - che attesta quanto importante sia lo spirito di solidarietà nei momenti di difficoltà. Un popolo è grande quando riesce a ritrovare le ragioni dello stare insieme, a riscoprire il senso della comunità, a far sì che le battaglie si combattano e si vincano all’insegna dell’unità. E i molisani stanno dimostrando di essere un grande popolo”.

“In questi giorni – ha aggiunto il presidente della Regione - stiamo assistendo a tante pagine belle, alcune note altre meno, che fanno da sfondo a questa terribile malattia, che non è solo sociale, ma anche di solitudine. Il nostro pensiero va a quanti sono impegnati in prima linea a fronteggiare l’emergenza: personale sanitario, forze dell’ordine, coloro che operano negli uffici e nelle attività commerciali. Ma anche a quelli che sono nelle loro abitazioni, soprattutto agli anziani, che sono la parte più fragile di questo contesto”.

“Un ringraziamento – ha concluso il governatore - a tutti coloro che hanno risposto alla raccolta di fondi promossa dall’Asrem, gli imprenditori che hanno donato presidi ospedalieri, ma anche tantissimi cittadini che stanno contribuendo, ciascuno in relazione alle proprie possibilità, alle donazioni. Grazie Molise”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings