Picchia la compagna e finisce in carcere: violenza sulle donne ai tempi del Coronavirus

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’episodio accertato dai poliziotti del commissariato di Termoli



CAMPOBASSO. Aveva picchiato la compagna, scoperto dai poliziotti uomo residente a Termoli finisce in carcere a Larino. L’episodio è avvenuto il 13 marzo, quando gli agenti del Commissariato di Termoli sono intervenuti in una via del centro cittadino, a seguito di una segnalazione alla centrale di alcuni vicini di casa, che avevano sentito urla provenienti da un appartamento.

Al loro arrivo i poliziotti hanno subito accertato che la donna, K.D., da anni residente a Termoli, e convivente con S.R., aveva lesioni evidenti sul viso e sul corpo, tanto da rendere necessario l’intervento del 118. Per evitare la reiterazione del reato da parte del convivente la donna è stata portata in una casa protetta. Poi, grazie alla sua collaborazione e alle indagini effettuate, i poliziotti hanno potuto accertare che anche in passato aveva subito maltrattamenti e vessazioni, purtroppo mai denunciati.

L’uomo è stato quindi denunciato per maltrattamenti in famiglia alla Procura di Larino, che ha chiesto ed ottenuto dal Gip l’emissione della misura cautelare in carcere, eseguita ieri sera.

Nel frattempo, anche durante l’epidemia Coronavirus, non si ferma l’attività investigativa della Polizia di Stato. Di particolare ausilio risulta l’app ‘Youpol’ per smartphone, recentemente aggiornata, che prevede la possibilità di segnalare anche i reati violenti che si consumano tra le mura domestiche. Funzione particolarmente utile in questo delicato momento, in cui i cittadini restano a casa e possono avere immediata accessibilità al pronto intervento della Polizia.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

 

Change privacy settings