Isernia, spacciava nonostante i domiciliari: pusher finisce in carcere

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’uomo è stato incastrato dal fiuto del cane antidroga dei carabinieri. Portato nel penitenziario di Ponte San Leonardo, sarà processato a ottobre


ISERNIA. Insoliti movimenti in un quartiere isernino. Sono stati notati dai carabinieri della locale compagnia nel corso di regolare attività di monitoraggio del territorio. Ed ecco che è scattato il controllo nei confronti di un uomo, pregiudicato, residente proprio in quella zona cittadina e sottoposto al regime di arresti domiciliari. Per il quale si sono aperte oggi le porte del penitenziario di Ponte San Leonardo.
Una perquisizione in casa eseguita grazie all’ausilio di Baghera, cane antidroga in forza al Nucleo Cinofili di Chieti. E l’animale, con il suo fiuto, ha subito puntato la camera da letto, segnalando in particolare il comò. Di qui i militari hanno approfondito l’ispezione ed hanno rinvenuto, nascoste in diversi calzini e nell’imballo di un orologio, hashish e cocaina, idonee al confezionamento di ottanta dosi, nonché la somma in contanti di 200 euro, in banconote di piccolo taglio quale presunto ricavo dell’attività di spaccio.
L’attività “imprenditoriale” si è dovuta nuovamente interrompere e l’uomo è finito in carcere. Sarà processato il prossimo ottobre.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings