Evaso dai domiciliari, 60enne violento condannato a 9 mesi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’uomo lo scorso primo ottobre era finito in carcere dopo aver violato l’obbligo di dimora e minacciato di morte ai carabinieri


GUARDIAREGIA. È stata rigettata dal Tribunale di sorveglianza di Campobasso l’istanza ai affidamento in prova ai servizi sociali presentata da un 60enne di Guardiaregia, in carcere per una condanna a nove mesi dopo essere stato riconosciuto colpevole del reato di evasione con varie aggravanti, ma con pena sospesa. Il magistrato, tenendo conto di trascorsi giudiziari dell’uomo, ha infatti ripristinato l’ordine di carcerazione emesso a seguito di sentenza.

I carabinieri della Stazione di Guardiaregia lo hanno raggiunto all’interno della casa circondariale di Campobasso, dove l’uomo era stato recluso lo scorso primo ottobre dopo aver violato l’obbligo di dimora nel comune di residenza ed essersi reso autore di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, proferendo nel contempo minacce, anche di morte, nei confronti dei militari dell’Arma di Bojano. Per effetto della decisione del Tribunale di sorveglianza, il 60enne resterà in carcere fino al prossimo mese di luglio, salvo intervento di ulteriori condanne scaturenti dalle reiterate condotte violente perpetrate.

Nel marzo del 2016 l’uomo, ben noto alle forze dell’ordine e all’epoca agli arresti domiciliari nella propria abitazione, a seguito di un controllo, aveva fatto perdere le proprie tracce. Nella circostanza il Tribunale di Campobasso, accogliendo le richieste del pubblico ministero e dei carabinieri della stazione di Guardiaregia, aveva revocato la misura disponendone la traduzione in carcere.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings