Coronavirus, pressione anche sul Veneziale di Isernia: trasferito al Cardarelli un 31enne

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Disposto il ricovero a Campobasso anche di un medico di Venafro. La situazione si ‘aggrava’ nel nosocomio pentro


ISERNIA. Ricoverato da 5 giorni presso l’area Covid dell’ospedale Veneziale di Isernia, è stato trasferito oggi presso il Cardarelli di Campobasso un paziente di soli 31 anni. Il giovane – riferiscono fonti interne al nosocomio – stava per essere dimesso, ma gli ultimi accertamenti hanno invece evidenziato un peggioramento del quadro clinico, tanto da costringere i sanitari ad optare per lo spostamento nel reparto di Malattie infettive del presidio ospedaliero del capoluogo di regione.
Analoga sorte per un medico di Venafro per il quale è stato disposto il trasferimento.

“La situazione – raccontano dal Veneziale, lanciando l’allarme – sta diventando difficile, perché anche su di noi sta aumentando la pressione, con costante ingresso di malati Covid. Chiaramente qui non ci sono spazi e mezzi (tra personale e strumentazioni) adeguati per poter gestire l’emergenza, con il costante rischio di contaminare gli ambienti e di non offrire la giusta assistenza. Ma ce la mettiamo tutta”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings