File e assembramenti per scarpe Lidl: follia in piena pandemia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Due pesi e due misure nell’organizzazione dei controlli alle attività commerciali: "Pugno duro contro bar e ristoranti, lassismo nei confronti delle grosse catene di vendita" denuncia Italia Viva Molise


CAMPOBASSO. Le immagini degli assalti ai supermercati della catena Lidl per il lancio della campagna di vendita delle scarpe sneakers in edizione limitata sono uno schiaffo in faccia agli altre 700 mila pazienti e a tutti i cittadini alle prese con la pandemia da coronavirus. 

Sull’argomento interviene Italia Viva Molise che in una nota si chiede “perchè le autorità non abbiano sanzionato la catena di supermercati Lidl per gli assembramenti che si sono creati con la vendita a prezzi scontatissimi delle scarpe sneakers blu e gialle da 12,99 euro in edizione limitata. La ministra dell’Interno Lamorgese – continua il partito guidato a livello regionale dall’ex sindaco di Santa Croce di Magliano, Donato D’Ambrosio - farebbe bene a chiedere spiegazioni alle Prefetture; non si capisce perché le regole contro gli assembramenti le abbiano dovute rispettare solamente ristoranti e bar, mentre grosse catene hanno potuto agire indisturbate. L’improvvida iniziativa di marketing Lidl è stata stigmatizzata anche dal coordinatore del Comitato tecnico scientifico Miozzo e dalla virologa Ilaria Capua, perché in un momento così critico per i contagi, ha creato resse, code e corse all’accaparramento, tutto – conclude Italia Viva Molise - ampiamente documentato da foto sui social e sulle testate locali di tutta Italia”.

 Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings