Coronavirus, Comitato vittime in Molise: "Un disastro annunciato"

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Sulla base dell'esposto-denuncia presentato dall'avvocato Vincenzo Iacovino, le indagini degli inquirenti intendono far luce sulla mancata attivazione del centro Covid a Larino e sulle presunte responsabilità dei vertici Asrem nella gestione dell’emergenza sanitaria in regione


CAMPOBASSO. Parla senza mezzi termini di “disastro annunciato e denunciato” l’avvocato Vincenzo Iacovino, che per conto del Comitato “Giustizia e Verità” per le vittime Covid in Molise, sta portando avanti una battaglia legale serrata per denunciare, attraverso un dettagliato esposto-denuncia presentato alle tre procure di Campobasso, Isernia e Larino, le presunte responsabilità penali dei vertici di Regione e Asrem nella gestione dell’emergenza epidemiologica e nei decessi che si sono registrati. 

L'ospedale Hub Covid regionale, il Cardarelli di Campobasso, è ormai al collasso: le situazioni maggiormente preoccupanti si registrano nei reparti di pronto soccorso, medicina d’urgenza e soprattutto chirurgia generale, dove sarebbero almeno 30 le persone contagiate tra pazienti e operatori sanitari. Una situazione denunciata nelle scorse ore anche dal dirigente di chirurgia, Cecere, che ha chiesto addirittura la chiusura temporanea del reparto. 

L’indagine scaturita dall’esposto-denuncia presentato dal comitato che cura gli interessi dei familiari delle vittime Covid in Molise è in atto e il lavoro degli inquirenti, in questo momento, è incentrato soprattutto sulla raccolta nelle sedi istituzionali della Regione di atti e fascicoli per far luce su quanto accaduto negli ultimi mesi. In particolare si intende accertare il perché della mancata attivazione del Centro Covid all’ospedale Vietri di Larino, come richiesto da oltre 100 sindaci molisani e almeno inizialmente dal commissario ad acta Angelo Giustini. Ombre e anomalie nella gestione dell’emergenza Covid che, soprattutto in questa seconda ondata, sta portando vie troppe vite, molte delle quali, secondo il comitato vittime, potevano essere salvate.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings