Coronavirus, altro bollettino di guerra dal Basso Molise: Campomarino assediata dall'epidemia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ancora un peggioramento della situazione sanitaria, con un aumento ulteriore di contagi e ricoveri: tra Termoli e Campomarino si contano oggi altri 42 casi di positività al Covid-19 e nel Comune zona rossa aumenta il njumero di ricoverati


CAMPOMARINO. Altri 26 contagi accertati dal bollettino diramato dall’Asrem in serata e continuano a salire i ricoveri di pazienti trasferiti da Campomarino nei reparti Covid del Cardarelli di Campobasso: un ricoverato in malattie infettive e altre due persone che nelle ultime ore si sono aggravate, sono state trasferite nel reparto di terapia intensiva.

Anche oggi dal centro costiero che conta il record di contagi, arriva quello che somiglia a un vero e proprio bollettino di guerra. La percezione è che con il passare dei giorni la situazione stia precipitando ulteriormente, nonostante le restrizioni, evidentemente arrivate in ritardo rispetto all’avanzata del virus che ora appare incontrastata.

Ma a preoccupare sempre di più è la tenuta del Cardarelli, dove oggi sono ricoverate 73 persone, di cui 62 in malattie infettive e ben 11 nel reparto salvavita, con il numero di vittime che in una simile situazione è destinato inesorabilmente a salire: se ne contano 6 nella giornata di oggi.

Il Molise sta attraversando la fase più dura dell’emergenza sanitaria, con la stragrande maggioranza di casi concentrati nel territorio del basso Molise: la sola area che comprende le città di Termoli e Campomarino, molto vicine tra loro, conta circa 45mila abitanti e qui la situazione, così come evidenziano i numeri drammatici dei contagi che vengono fuori quotidianamente, è ormai fuori controllo: sono stati accertati oggi altri 42 casi totali se si prendono in considerazione, oltre ai 26 tamponi positivi di Campomarino, i 16 contagi confermati a Termoli.

Change privacy settings