Festino in montagna a base di musica e alcol: nei guai isernini in trasferta

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I carabinieri di Abano Terme hanno denunciato 13 persone per invasione di terreni ed edifici. Multe salate per il mancato rispetto delle norme anti-Covid


ISERNIA. Ci sono anche dei giovani della provincia di Isernia tra le 13 persone finite nei guai per aver organizzato un festa a base di musica e alcol, in barba alle norme anti-Covid.

L'episodio, come riporta il quotidiano online Padovaoggi, nella notte tra sabato 1 e domenica 2 maggio i carabinieri della compagnia di Abano Terme hanno notato uno strano movimento sulla cima del monte Lozzo, in territorio di Lozzo Atesino.

I militari si sono insospettiti e hanno deciso di andare a controllare. Hanno così scoperto che all’interno di un capannone dismesso era in corso una festa in piena regola: alcol, musica a tutto volume e zero distanziamento.

I carabinieri hanno così identificato 13 persone provenienti dalla provincia di Padova, Vicenza, Rovigo, Bologna, Modena, Brindisi, Ferrara e Isernia. Per tutti è scattata la denuncia per invasione di terreni ed edifici e anche la sanzione per la violazione delle norme anti-Covid.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto! 

Change privacy settings