Sindacalista investito e ucciso durante lo sciopero: la solidarietà del Molise

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'episodio questa mattina durante la protesta dei lavoratori della Lidl


CAMPOBASSO. Solidarietà dal Molise per il coordinatore interregionale dei Si Cobas Adil Belakhdim, 37 anni, morto questa mattina investito da un camion davanti ai cancelli della Lidl di Biandrate, in provincia di Novara. La tragedia durante una manifestazione di lavoratori della logistica.

“Il camion ha forzato il presidio all'esterno del magazzino investendo i lavoratori, tra cui Adil - denuncia il Si Cobas - Il tir in manovra ha investito il sindacalista, urtato altri due manifestanti che feriti sono stati trasportati in ospedale (le loro condizioni non sono gravi), e poi si è allontanato”. 

“Un fatto di una gravità assoluta che rappresenta il culmine della violenza che nelle ultime settimane i lavoratori e le lavoratrici in sciopero stanno subendo”. Lo hanno scritto in una nota congiunta Qui Si Muore-SOS Molise, Rifondazione Comunista-SE Molise, Casa del Popolo- Campobasso, Termoli Bene Comune, Rete della Sinistra Termoli, Sinistra Italiana Molise, Il Bene Comune- Campobasso, As.I.A/Unione Sindacale di Base, Collettivo Divergente Venafro, La Fonte-Termoli, Città Nuova Venafro, Comitato Discoli del Sinarca- Guglionesi, Unione degli Studenti Campobasso, La Città invisibile- Termoli e Area Matese-Bojano.

“Tutto ciò – evidenziano - non rappresenta né una fatalità né un caso isolato, bensì un disegno di repressione specifico nei confronti di chi in queste settimane lotta per i suoi diritti sul luogo di lavoro e per la proroga del blocco dei licenziamenti. A nulla servono le dichiarazioni di cordoglio della politica nazionale complice di star determinando lo scoppio di una guerra sociale colossale.

Come organizzazioni, indignate da ciò che è accaduto questa mattina, non possiamo che stringerci attorno alla famiglia di Adil e alle compagne e ai compagni del Sindacato Si Cobas di Novara con la promessa di trovarci dalla stessa parte della barricata anche nella nostra Regione, dove repressione, abusi, lavoro nero, conflitto lavoro-salute sono all’ordine del giorno”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings