Campobasso, Canone Unico Patrimoniale: parte il censimento per la nuova imposta

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il soggetto incaricato delle rilevazioni è il R.T.I. ICA-CRESET che effettuerà il censimento tramite il proprio personale


CAMPOBASSO. Dopo l’entrata in vigore dal 1 gennaio scorso del Canone Unico Patrimoniale (CUP), previsto dalla L. n. 160/2019 e istituito con Delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 25 gennaio 2021, l’amministrazione di Palazzo San Giorgio ha annunciato che sarà dato corso alla rilevazione delle superfici inerenti alle occupazioni di spazi ed aree pubbliche ed alle esposizioni pubblicitarie sul territorio comunale.

“Il CUP – spiegano dal Comune capoluogo - sostituisce, a partire dal 01/01/2021, il Cosap (Canone per l’Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche), l’ICP (Imposta comunale sulla Pubblicità) e DPA (Diritti sulle pubbliche affissioni).

L’attività di censimento costituisce un adempimento necessario all’aggiornamento delle banche dati ed è finalizzato al miglioramento del servizio nonché alla verifica integrale delle occupazioni e delle esposizioni pubblicitarie sul territorio, della regolarità degli obblighi amministrativi e tributari e del rispetto delle disposizioni regolamentari.

Il soggetto incaricato delle rilevazioni è il R.T.I. ICA-CRESET che effettuerà il censimento tramite il proprio personale, munito di tesserino identificativo, la cui identità potrà essere verificata telefonando agli uffici del R.T.I. ICA-CRESET (0874/1830015) ovvero al Comune di Campobasso (0874/4051).

Si confida nella cortese e fattiva collaborazione e si ricorda, altresì, che, prima dell’inizio dei sopralluoghi, è possibile rivolgersi agli Uffici comunali competenti per adempiere spontaneamente all’obbligo dichiarativo e/o di rilevazione delle occupazioni/esposizioni”.

Change privacy settings