Isernia, carenza di personale: assembramenti e lunghe attese negli uffici postali

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La denuncia del Pcl che esprime solidarietà ai lavoratori ed evidenzia la necessità di potenziare l'organico, soprattutto in questo periodo a causa dell'impennata dei casi di Covid


ISERNIA. Assembramenti e lunghe attese negli uffici postali molisani a causa della carenza di personale. Situazione che crea disagi ancora maggiori se si considera la nuova impennata di casi Covid. Ad accendere i riflettori sulla questione è il Partito Comunista dei Lavoratori.

“Ieri ad esempio, ad Isernia – spiega il coordinatore Tiziano Di Clemente - alcuni utenti dopo anche oltre un’ora di attesa pur avendo diritto alla chiamata per il ticket, sono dovuti comunque andare via alle 19.05, proprio a causa dello sciopero della straordinario. È ovvio che se ci fosse più personale agli sportelli, e nel tempo ordinario, si eviterebbero le lunghe code.

Per questo occorre solidarizzare con i lavoratori postali scioperanti: è assurdo che a fronte di tanto lavoro anziché potenziare l’organico e ridurre la disoccupazione si chiedono sempre più straordinari, che perciò stesso si pongono anche in violazione delle tutele fondamentali in materia di lavoro, non essendo più dettati dall’eccezionalità delle situazioni, ma sono ordinaria conseguenza – evidenzia infine - della mala gestio, figlia delle politiche di privatizzazione, di tagli ed incrementi dello sfruttamento della forza lavoro anche nei servizi pubblici, per spostare le risorse pubbliche verso i profitti del grande capitale privato e il pagamento il debito pubblico ai banchieri”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings