Tuffo nella storia: Isernia ricorda i moti reazionari del 1860

bcc

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domenica 30 settembre sono in programma due eventi per commemorare uno dei momenti più tragici vissuti dalla comunità


ISERNIA. La comunità di Isernia torna indietro nel tempo per ricordare uno dei momenti più tragici della sua storia: i moti reazionari dell’autunno del 1860.

Lo farà domenica 30 settembre con un doppio evento. Si comincerà alle ore 11:30, nel cimitero, dove, per volontà dell'amministrazione comunale che intende onorare la memoria della famiglia Jadopi, sarà collocato, davanti alla tomba di famiglia, un pannello illustrativo che ricorda le figure di Stefano Jadopi, della moglie Olimpia e del figlio Francesco; quest’ultimo fu barbaramente ucciso durante i moti.

In serata, invece, alle ore 21:30 nella sede del Comune si terrà un incontro culturale sugli avvenimenti del 1860. Relatori saranno Gabriele Venditti, direttore della biblioteca comunale, e Duilio Vigliotti, commissario del museo civico.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings