In memoria della famiglia Jadopi

In memoria della famiglia Jadopi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Una targa commemorativa posizionata al cimitero di Isernia, riproposte le iscrizioni custodite fino al 1965 nella cappella votiva


ISERNIA. Questa mattina, nel cimitero di Isernia, per iniziativa dell’amministrazione comunale, si è proceduto allo scoprimento di una targa commemorativa in ricordo della famiglia Jadopi. La sobria cerimonia si è svolta davanti alla ‘Tomba Jadopi’. Erano presenti il sindaco Giacomo d’Apollonio, gli assessori Eugenio Kniahynicki e Sonia De Toma, la consigliera comunale Vittoria Succi, il commissario del Museo Civico Duilio Vigliotti e il direttore della biblioteca comunale Gabriele Venditti.

Il pannello ripropone le iscrizioni poste sulle tombe di Stefano Jadopi (1813-1872), Olimpia De Lellis (1812-1867) e Francesco di Paola Jadopi (1841-1860), custodite fino al 26 gennaio 1965 nella cappella votiva di famiglia, un tempo esistente al margine di quello che oggi è corso Risorgimento.

Le lapidi furono rimosse il 23 gennaio 1965. Le salme del giovane Francesco Jadopi, del padre Stefano, della madre Olimpia e del nonno Vincenzo (padre di Stefano) furono esumate e ispezionate, quindi trasferite nell’attuale tomba di famiglia fino ad oggi restata nell'oblio. La cappella votiva venne demolita il 9 marzo del 1965.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy