Coldiretti: il caciocavallo molisano classificato come patrimonio dell’agroalimentare italiano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Insieme al noto formaggio locale anche la patata di San Biase e il fagiolo bianco schiacciato tra i prodotti che hanno ottenuto il ‘Sigillo’ da Campagna Amica


ROMA. Tra i prodotti della biodiversità agricola italiana, presentati al Villaggio Coldiretti che resterà aperto per l’intero week and al Circo Massimo a Roma, figurano anche prodotti molisani; si tratta del fagiolo bianco schiacciato, della patata lunga di San Biase e del celeberrimo caciocavallo. Questi prodotti molisani sono stati inseriti all’interno dei “Sigilli” di Campagna Amica, ovvero una grande raccolta di prodotti, provenienti da tutta la Penisola, salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto da Campagna Amica.

I “Sigilli” sono tutti prodotti della biodiversità agricola italiana che, nel corso dei decenni sono stati strappati all’estinzione o indissolubilmente legati a territori specifici ai quali si aggiunge la lista delle razze animali che gli imprenditori agricoli di Campagna Amica allevano con passione. Nello specifico si tratta in totale di 311 prodotti e razze animali raccolti nel corso di un censimento, curato dall’Osservatorio sulla biodiversità istituito dal comitato scientifico di Campagna Amica.

I “Sigilli” di Campagna Amica sono stati raccontati in un apposito atlante grazie ai contributi di accademici e studiosi, una ricerca di carattere sociologico con la presentazione di ricette e storie di agricoltori custodi, per comprendere l’importanza della conservazione di un patrimonio unico al mondo. I “Sigilli” sono infatti prodotti rari che posseggono caratteristiche assolutamente preziose che il mondo contadino ha sapientemente custodito contro l’omologazione e la banalizzazione dell’agricoltura.

“I “Sigilli” di Campagna Amica – sottolinea Coldiretti - sono la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia che può essere sostenuta direttamente dai cittadini nei mercati a chilometri zero degli agricoltori (fra cui anche l’agrimercato di Campagna Amica in via Insorti d’Ungheria a Campobasso, ndr) e nelle fattorie lungo tutta la Penisola; una mappa del tesoro che per la prima volta è alla portata di tutti”.

“La difesa della biodiversità – afferma il direttore regionale di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese - non ha solo un valore naturalistico, ma è anche il vero valore aggiunto delle produzioni agricole Made in Italy” e dunque Made in Molise”. Inoltre, secondo Ascolese: “investire sulla distintività è una condizione necessaria per le imprese agricole, specie del nostro Molise, tanto piccolo quanto ricco di eccellenze ancora poco conosciute, per consentire ai nostri produttori di affrontare il mercato globalizzato salvaguardando, difendendo e creando sistemi economici locali attorno al valore del cibo creando filiere ecosostenibili, efficienti e competitive”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings