Progetto Anasf: gli studenti del Pilla alle prese con l’alfabetizzazione finanziaria

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per gli alunni dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore ‘Leopoldo Pilla’ di Campobasso si intraprende un nuovo percorso formativo insieme all’Associazione dei consulenti finanziari



CAMPOBASSO .Economic@mente il nome del progetto che ha coinvolto due classi quarte della scuola (IV A/B SIA). Un’iniziativa che gode dell’approvazione del Ministero della Pubblica Istruzione e che, dopo il ciclo di incontri dello scorso anno scolastico, nell’Istituto di via Veneto, ha ripreso il via proprio in occasione del mese che il Miur ha dedicato all’educazione finanziaria.

A tornare tra i banchi e confrontarsi con le curiosità degli studenti è nuovamente Francesco Manocchio, formatore Anasf, l’associazione che, per il secondo anno consecutivo, ha aderito alla World Investor Week (WIW) - la Settimana Mondiale dell'Investitore, dove i consulenti finanziari hanno partecipato proprio con il progetto Economic@mente, una delle iniziative più significative per innalzare la cultura economico-finanziaria dei giovani. E a dire come grazie agli incontri con l’esperto abbiano iniziato a riflettere maggiormente sul loro futuro, sono gli stessi ragazzi a raccontarlo. “Credo che questo progetto ci aiuti molto a pensare al nostro domani in termini realistici”, dice ad esempio Federica alla quale Economic@mente sta insegnando a mettere qualcosa da parte per il proprio futuro, “perché in fondo - afferma senza esitazione la studentessa - niente ci è dovuto”. Così come per Federica, anche per Giampaolo i risparmi sono fondamentali per poter permettersi di frequentare l’università, soprattutto se la facoltà scelta è lontana dal posto in cui si vive.

Viene da chiedersi, però, su cosa siano disposti a risparmiare gli studenti. A quali beni può rinunciare la nuova generazione? “Alle cose superflue. Come l’uscita del sabato sera, almeno quella di tutte le settimane, ma si può tirare la cinghia anche sull’abbigliamento”, come suggerisce sempre Federica. Rinunciare ai jeans griffati può accostarsi anche all’uso di una tecnologia non per forza ‘usa e getta’, come riflette invece Giampaolo. “Se si rompe lo schermo del telefono non è detto che debba necessariamente cambiare lo smartphone”.

È stato poi lo stesso Giampaolo a essere interessato a conoscere più nel dettaglio la questione relativa alla perdita di valore nei mercati italiani. “In questi ultimi tempi in tv, continuano a ripetere che attualmente gli investimenti perdono valore. Un economista ha detto questa frase ‘se tre mesi fa avessi investito mille euro, oggi l’investimento varrebbe 8500 euro’. Vorrei capire il perché?” Una questione quest’ultima che, per essere affrontata, ha richiesto di addentrarsi nelle tematiche collegate a quello che è stato definito un ‘ottobre rosso’, capire come e perché i mercati risentano delle decisioni politiche dei singoli governi. La scure del rating che ha declassato l’Italia e l’economia del Paese, la pressione effettuata dai mercati mondiali che, a loro volta, hanno avuto un’importante flessione, determinando la volatilità dei mercati finanziari, sono così stati i temi al centro del dibattito, partecipato, aperto e costruttivo avvenuto in aula, al quale ha preso parte anche il consigliere del coordinamento regionale Anasf, Ugo Puca.

Alla fine non è mancato qualche consiglio che il formatore di Economic@mente ha voluto lasciare ai ragazzi prima dell’incontro in programma per martedì 6 novembre. “Essere padroni della propria situazione economica e patrimoniale – le parole di Manocchio - è fondamentale, così come il controllo dei consumi e il monitoraggio continuo delle proprie risorse, i cui investimenti possono essere sempre preservati dagli esperti del settore”. Un consiglio che, gli studenti, esprimendo la consapevolezza dell’importanza di guardare al futuro a partire da oggi, sembra abbiano colto davvero in pieno.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings