Savoia, parte la nuova Stagione teatrale: la novità degli abbonamenti ‘personalizzati’

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ai 6 spettacoli in doppia data sarà possibile aggiungerne 2 di proprio gradimento. Le novità illustrate in una conferenza stampa della presidente della Fondazione cultura Antonella Presutti e del sindaco di Campobasso Antonio Battista



CAMPOBASSO. Abbonamenti ‘personalizzati’, con la possibilità di scegliere, oltre al posto in teatro, anche gli spettacoli da seguire. E’ questa una delle novità della stagione 2018/2019 del Teatro Savoia di Campobasso, che partirà il 26 e il 27 novembre con un grande classico, quale ‘Pensaci, Giacomino’ di Luigi Pirandello, portato in scena da Leo Gullotta. Si prosegue il 6 e il 7 febbraio con ‘Colpo di scena’, di Carlo Buccirosso e il 23 e il 24 marzo con ‘Il costruttore Solness’ di Henrik Ibsen, con Umberto Orsini e Lucia Lavia.

Il 2 e 3 aprile sarà proposto ‘I fratelli Karamazov’, di Fedor Dostoevskij a cura della compagnia Mauri Sturno, mentre il 17 e il 18 aprile spazio alla danza, con ‘Otello’, un successo internazionale del ‘Balletto di Roma’, con coreografie di Fabrizio Monteverde. La chiusura il 7 e l’8 maggio con ‘Aspettando Godot’ di Samuel Beckett, per la regia di Maurizio Scaparro.

Un cartellone dal costo di circa 140mila euro, che è stato illustrato dal presidente della Fondazione Molise cultura Antonella Presutti e dal sindaco di Campobasso e presidente della Provincia Antonio Battista. Assente, perché impegnato in Consiglio regionale, l’assessore alla cultura Vincenzo Cotugno. A lui e al presidente Toma il ringraziamento di Presutti, “perché stanno investendo tanto in cultura e il loro impegno è evidente”.

“Riscontriamo un grande interesse del pubblico, quello fidelizzato e quello nuovo – ha detto Presutti – quest’anno proporremo 6 spettacoli su doppia data e 2 variabili, legati al Turno A o al Turno B. A seconda del gradimento personale si potrà scegliere la formula preferita”. Gli spettacoli ‘opzionali’ sono per il Turno A ‘Il Misantropo’ di Molière il 27 febbraio, con Giulio Scarpati e Valeria Solarino e lo spettacolo di circo acrobatico ‘The black blues brothers’, il 21 febbraio. Al Turno B sono stati destinati ‘A Christmas Carol’, musical con Roberto Ciufoli il 9 dicembre e ‘Certified lunatic & Master of the impossibile’, il 14 marzo, di Thomas Kuninek, clownerie vecchio stile e deliziose idiozie alla Monty Pyton.

Poi c’è novità del coinvolgimento delle scuole d'infanzia ed elementari, per gli spettacoli compresi tra il 13 febbraio e il 31 marzo 2019. “Educare i più giovani, i futuri uomini e donne del domani ad andare a teatro – ha aggiunto ancora la presidente Presutti - rappresenta una grande opportunità e un investimento notevole. 'Orfeo Euridice Ermes', il 14 febbraio all'auditorium Gil; il 3 marzo al Savoia 'Sogni in scatola'; l'8 marzo Becco di rame e il 31 marzo 'Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra', sempre al teatro Savoia".

Dal sindaco Antonio Battista il ringraziamento alla Fondazione Molise Cultura, “per l'attività di profondo spessore culturale sul territorio”. “Senza queste attività – Battista ha citato oltre alla stagione teatrale anche la rassegna Poietika - la regione, la provincia, ma soprattutto la città, sarebbero più povere”.

La biglietteria per gli abbonamenti sarà aperta mercoledì 7 novembre, alle 10 in piazza Pepe, e da giovedì 8 sarà possibile abbonarsi anche on line. I prezzi vanno dai 220 euro del posto in platea ai 65 euro degli sgabelli, per rendere l’offerta teatrale accessibile a tutti.

C.S.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale