Molestie sessuali sul lavoro e stalking, all’Unimol un forum per dire basta alla discriminazione

Molestie sessuali sul lavoro e stalking, all’Unimol un forum per dire basta alla discriminazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Organizzato dall’Ufficio della consigliera di Parità della Regione vedrà tra i relatori il giudice D’Onofrio, l’avvocato Fiadino e lo psicologo Malorni


CAMPOBASSO. Molestie sessuali sul lavoro, stalking e risvolti sociali ed economici della violenza. Questo il tema del secondo appuntamento del corso di diritto antidiscriminatorio dal titolo ‘Adesso basta Discriminazione’ e organizzato dall’ufficio della consiglierà di Parità della Regione Molise, rappresentato dall’avvocato Giuseppina Cennamo, in collaborazione con la scuola forense del Molise e con il patrocinio del consiglio dell’ordine degli avvocati e del Cug (consigliera di parità dell’Università degli studi del Molise).

Il corso si svolgerà domani, venerdì 23 novembre, dalle 15.30 alle 18.30 all’Unimol presso la sala Biblioteca ‘E.Fermi’ .A moderare l’incontro l’avvocato Giuseppina Cennamo. Relatori saranno invece la dott.ssa Roberta D’Onofrio (giudice del Tribunale di Campobasso), l’avvocato Angelo Fiadino del foro di Campobasso e Nicola Malorni presidente del consiglio dell’ordine degli psicologi del Molise.

Le molestie sessuali sul lavoro, che possono provenire da colleghi oppure dal datore di lavoro e possono verificarsi nei confronti delle donne e in alcuni casi anche degli uomini, sono purtroppo sempre più frequenti e rappresentano un fenomeno diffuso nel nostro paese. Si tratta in sostanza di comportamenti che ledono la dignità e la libertà ed il decoro della persona che vanno comunque tutelate sul luogo di lavoro. Anche le recenti Direttive europee in materia di divieti di discriminazione ne hanno sottolineato la gravità e la natura spesso discriminatoria.

Sono molestie sul lavoro «i comportamenti indesiderati, posti in essere per ragioni connesse al sesso, aventi lo scopo o l’effetto di violare la dignità di una lavoratrice o di un lavoratore e di creare un clima intimidatorio, ostile, degradante, umiliante o offensivo».
Le molestie possono causare disagi psicologici, forme di ansia, e riflettersi negativamente sulla vita personale e lavorativa.

Questo e diversi altri temi saranno dunque approfonditi durante la giornata di domani presso la sala ‘Fermi’ della biblioteca Unimol di Campobasso. Il prossimo appuntamento in programma è invece previsto per il 28 novembre, quando si parlerà di licenziamenti discriminatori.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy