Gazzanni vince il premio Di Donato e presenta 'Nella Setta' a Isernia

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il giornalista isernino vincitore del prestigioso premio giornalistico presenterà a Le Cave il libro scritto a 4 mani con la collega Flavia Piccinni


ISERNIA. Anche Carmine Gazzanni tra i vincitori del prestigioso premio giornalistico 'Pietro Di Donato', arrivato ormai alla sua settima edizione, che affronta tematiche connesse al mondo del lavoro. Gazzanni, giornalista classe 1989 originario di Isernia, è stato premiato nella splendida cornice di Taranta Peligna per la sua inchiesta, pubblicata sul settimanale Donna Moderna, riguardante il caporalato al Nord, in cui ha raccontato le storie dei “nuovi schiavi” e ricostruito le dinamiche e i caratteri di un fenomeno che, soprattutto al Settentrione, è parecchio sottovalutato. Tra i vincitori anche Valentina Petrini di Nemo, Marco Menduni de La Stampa e Antonella Palmieri di Agorà. Riconoscimento speciale è stato, poi, conferito ad Alessio Falconio, direttore di Radio Radicale.

Ma non si ferma la corsa di questo giovane e promettente autore isernino: venerdì 30 novembre, alle ore 18, presso Le Cave di Isernia in via Ponte San Leonardo, verrà presentato al pubblico molisano 'Nella setta'. All’evento parteciperanno entrambi gli autori, Flavia Piccinni - scrittrice e autrice di vari programmi Rai, vincitrice in passato del Premio Campiello con 'Adesso Tienimi' e del Premio Benedetto Croce con 'Bellissime' e Carmine Gazzanni, insieme a numerosi ospiti. Dialogherà con gli autori il giornalista Pietro Ranieri.

Gazzanni, giornalista tra gli altri per La Notizia, Left, Donna Moderna e Linkiesta, è uscito da dieci giorni in libreria con 'Nella setta', viaggio-inchiesta nel mondo settario, scritto con la collega Flavia Piccinni ed edito da Fandango. Il libro già ha fatto scalpore soprattutto dopo la presentazione alla Camera dei Deputati, alla presenza di Gianluigi Nuzzi - che ha definito l’opera una 'inchiesta sconvolgente' - e dei parlamentari Stefano Mugnai di FI e Stefania Ascari del M5S. Dal libro, andato già in ristampa, è stata aperta un’inchiesta a Firenze su una delle organizzazioni, prima di ora sconosciuta, le cui dinamiche sono scandagliate e ricostruite da Piccinni e Gazzanni.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings