Progetto Fondamenta: il teatro per il sociale arriva a Isernia

Progetto Fondamenta: il teatro per il sociale arriva a Isernia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il workshop gratuito per gli studenti del Cuoco-Manuppella si articolerà in tre moduli ed è organizzato dal Fita


ISERNIA. Da mercoledì 6 a venerdì 8 marzo si svolgerà anche in Molise, 'Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale', progetto che la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), vincitrice di un bando del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, rivolge a persone tra i 18 e i 30 anni già attive in ambito sociale o comunque interessate alla materia.

A loro è destinato un workshop gratuito, condotto dai docenti Luigi Facchino e Lucilla Falcone, educatori e pedagogisti, che formeranno i partecipanti all’uso dei linguaggi artistici ed espressivi tipici del teatro, in particolare del teatro di figura, da utilizzare come strumenti di promozione sociale, in situazioni di fragilità e di disagio.
Gli incontri si svolgeranno a Isernia, nell’ISIS ‘Cuoco – Manuppella’. Si svolgerà un percorso articolato in tre moduli: due di carattere informativo/esperienziale e di didattica frontale; il terzo laboratoriale, da espletare con gli alunni diversamente abili dell’istituto ospitante.     

A conclusione del workshop, sabato 9 marzo dalle 10, nell’aula magna del Liceo ‘Cuoco’ si terrà l’evento conclusivo del percorso, con dibattito sul teatro sociale e il suo utilizzo nel mondo del volontariato.

Il bando del workshop regionale, organizzato e coordinato da Fita Molise, presieduta dalla delegata regionale Anna Maria Carella, è pubblicato nella sezione Fondamenta del sito nazionale www.fitateatro.it e i giovani interessati devono inviare la propria candidatura, con curriculum vitae e copia di un documento di identità, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., con oggetto ‘Candidatura workshop Fondamenta’, entro le 13 del 2 marzo. I risultati della selezione, effettuata da una commissione Fita, saranno resi noti entro due giorni dalla scadenza dei termini del bando. I partecipanti dovranno raggiungere con mezzi propri il luogo di svolgimento dei workshop; l’alloggio (solo per i residenti oltre i 30 km) e il vitto saranno a carico dell’organizzazione. Per informazioni contattare il 3471806809.

Il progetto prevede complessivamente ventuno workshop, uno per ogni regione (due nelle province di Trento e Bolzano), ed è realizzato da Fita con l’Associazione Nazionale di Azione Sociale (Anas) e il Comitato Fita di Pordenone come partner. È reso possibile dal finanziamento ottenuto dalla Federazione vincendo un apposito bando del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

“Quanto stiamo proponendo con questo grande progetto – commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita – ha un duplice obiettivo: da una parte, offrire ai giovani un momento formativo mirato e di qualità, utile per avvicinarli a questa particolare applicazione dello strumento teatrale; dall’altra, altrettanto importante, creare i presupposti perché, a livello territoriale, si crei una rete di contatti e condivisioni fra soggetti attivi in questo settore, una sinergia preziosa per agire al meglio in un ambito così complesso e delicato”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy