‘La nudità di Francesco’: a Isernia le riflessioni sulla storia del santo di Assisi

‘La nudità di Francesco’: a Isernia le riflessioni sulla storia del santo di Assisi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Giovedì la presentazione del libro di Marco Bortoli nel corso dell’incontro promosso dalla parrocchia del Sacro Cuore


ISERNIA. Verrà presentato dopodomani, giovedì 14 marzo, alle ore 18.30, nella sala-teatro ‘San Francesco’ della Parrocchia del Sacro Cuore dei Padri Cappuccini di Isernia il libro “La nudità di Francesco – Riflessioni storiche sulla spogliazione del Povero di Assisi”, scritto da Marco Bartoli, professore associato di Storia Medievale presso la LUMSA di Roma.

A dialogare con l’autore, che è discepolo di Raoul Manselli, specialista in storia del pensiero e della vita religiosa degli ultimi secoli del Medioevo occidentale e particolarmente conosciuto per le numerose pubblicazioni su Chiara e Francesco d’Assisi, saranno i vescovi di Isernia-Venafro, Camillo Cibotti, e Trivento, Claudio Palumbo, il guardiano dei frati cappuccini di Isernia, Nazario Vasciarelli, e il magistrato del Tar del Lazio, Mario Di Nezza.

Il libro di Marco Bartoli vuole esplorare e approfondire uno degli episodi più eccezionali della vita di San Francesco, per capire meglio la forza e l'attualità del suo messaggio. Il libro nasce nell'Ottavo Centenario dell'incontro di Francesco d’Assisi con il sultano d’Egitto Malik Al Kamil, nell’anno in cui Papa Francesco si è recato negli Emirati Arabi Uniti per tessere nuovi rapporti di fratellanza con i mussulmani, prima storica visita di un Pontefice nella penisola arabica.

“Papa Francesco, così come l’ispiratore del suo pontificato, si è recato fra i mussulmani, disarmato e con in mano solo il Vangelo, ricordando che il cristiano parte armato solo della sua fede mite, umile e del suo amore concreto. Il Santo Padre, negli Emirati, ha voluto ribadire, nello spirito di Assisi, il valore del dialogo e dell'incontro tra le religioni, del costruire ponti tra popoli e culture, mai sottomessi a progetti di violenza e di guerra. Certamente – afferma fra Nazario Vasciarelli - la presentazione del libro di Marco Bartoli ci aiuterà a comprendere più a fondo lo spirito che ha animato il Santo di Assisi, per ritornare a scoprire non solo quanto la sua figura appassionante abbia inciso nella storia religiosa, sociale e politica del nostro paese, ma anche a guardare al futuro per recuperare la voglia di pace e di bene”.

Camillo Pizzi

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Privacy Policy