Fornelli, gioiello da mostrare con orgoglio: al via l’assemblea dei 'Borghi più belli d’Italia”

Fornelli, gioiello da mostrare con orgoglio: al via l’assemblea dei 'Borghi più belli d’Italia”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dal 22 al 24 marzo prossimi, nel piccolo centro della provincia di Isernia, attesi circa 200 ospiti che arriveranno da ogni parte d’Italia. La soddisfazione del sindaco Tedeschi e del suo assessore Lombardi, della Regione Molise attraverso il titolare della delega al Turismo, Vincenzo Cotugno.  E le parole emozionate del direttore Umberto Forte: Molise, terra splendida che ha il calore dell’accoglienza


CAMPOBASSO. Un gioiello, che è stato curato e recuperato e che adesso diventa lo scenario della XIX edizione nazionale dell’assemblea dei Borghi più belli d’Italia.

Fornelli è quel diamante che ora si mostra agli ‘addetti ai lavori’: circa 200 persone che da tutta Italia verranno in Molise dal 22 al 24 marzo per partecipare all’importante assemblea nazionale. Non nasconde la soddisfazione del risultato, frutto di un impegno che non è nato ieri, il sindaco Giovanni Tedeschi che racconta la storia di una rinascita, e forse anche di una rivincita.

“Abbiamo deciso di investire sul nostro borgo, sul turismo già da qualche anno. Poi con questa amministrazione regionale – dice rivolto all’assessore Cotugno – è arrivata anche l’attenzione forte e decisa della Regione Molise”. Che ha supportato anche con fondi ad hoc questa occasione imperdibile di ‘mostrarsi’ e farsi conoscere.

fornelli 1 20 marzo 2019Anni di lavoro, a stretto contatto con il ‘guru’ del settore, Umberto Forte, direttore nazionale del club ‘I borghi più belli d’Italia, ospite graditissimo del Molise e di Fornelli, ormai un ‘cittadino onorario’.

Circa quattro anni fa quando era il ‘certificatore’ del borghi, venne in Molise su invito dell’allora assessore comunale e scoprì “una bellissima regione, sconosciuta ma ricca di cultura, di storia e del calore dell’accoglienza. Andai a Fornelli – racconta – e ogni volta c’era qualcosa che non andava, da sistemare meglio fino a quando non è stato tutto perfetto. E oggi sento questo piccolo borgo anche una mia creatura”. Umberto Forte ha certificato altri 3 borghi molisani: Frosolone, Oratino e Sepino. “Quando è arrivata la richiesta , lo scorso anno, di ospitare l’assemblea nazionale non potevamo certo dire di no” ammette soddisfatto.

Nella piccola stanza della Gil, che a sua volta è un gioiello che accoglie sulle pareti il meglio degli artisti molisani della pittura, Forte ricorda quei giorni di tanti anni fa, il lavoro svolto con tenacia e senza mai arrendersi dalla piccola comunità e dall’Amministrazione e rimarca il grande supporto che è arrivato, in questi mesi, dalla Regione Molise e dall’assessore Vincenzo Cotugno che “ha sposato l’evento fin dal primo momento e ci ha assistito in tutti i necessari adempimenti e passaggi. Io ho Fornelli nel cuore ed è un grande successo di tutti poter svolgere l’assemblea annuale in Molise”.

Grande e meritato riconoscimento al lavoro dell’assessorato regionale alla Cultura che, come rimarca il titolare della delega, ha puntato molto sull’incoming, che in parole povere significa portare turisti in Molise. Attraverso eventi, mostre, appuntamenti di spessore.

“Le parole del direttore Forte ci onorano – dice Cotugno – e ci inorgogliscono: l’amministrazione di Fornelli e la comunità del piccolo centro ci hanno sempre creduto. Turismo è cultura ed il nostro mantra è proprio questo: crederci. E’ il grande lavoro che stiamo portando avanti all’interno del Piano strategico per il Turismo che comprende anche la valorizzazione e la tutela dei nostri meravigliosi borghi ci consentirà di attivare l’economia attraverso la ricettività che a sua volta frenerà lo spopolamento”.

L’assessore Pasquale Lombardi, firma storica del giornalismo molisano, rimarca che nei tre giorni che vedranno protagonista Fornelli ci sarà un rilevante corollario di eventi a fare da scenario all’assemblea nazionale: spettacoli per le stradine del borgo e tanta cultura enogastronomica.

Il borgo di Fornelli sarà il mezzo per farsi conoscere ancora meglio, entrare nel cuore dei visitatori con quella spiccata capacità di accogliere che hanno i molisani. Il biglietto da visita parla di cultura, storia, prelibatezze e natura. Perché, come ha rimarcato l’assessore Cotugno, questo piccolo borgo ‘porta il profumo che ruba agli ulivi’.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy