Isernia, studenti di tutta Europa a confronto sulle cattive abitudini alimentari

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da oggi al 7 aprile al Majorana-Fascitelli si terrà la kermesse conclusiva del progetto Erasmus ‘Healthy lifestyle and unhealthy eating habits in teenagers’



ISERNIA. Da oggi al 7 aprile saranno ospiti dell’Isis Majorana Fascitelli di Isernia i partner delle quattro scuole europee che partecipano al progetto Erasmus + KA2 ‘Healthy lifestyle and unhealthy eating habits in teenagers’ (Sani stili di vita e cattive abitudini alimentari negli adolescenti).

Studenti e insegnanti provenienti da quattro Paesi dell’Unione Europea saranno coinvolti in una ricca kermesse di eventi, di attività didattiche e laboratoriali, gare sportive, escursioni, viaggi nel gusto, nelle tradizioni e nella cultura molisana e italiana. La sei giorni di eventi organizzata dal Majorana Fascitelli è intitolata Healthy Days, a travel through taste.

“Si tratta dell’incontro conclusivo di un progetto – spiega la dirigente scolastica Carmelina Di Nezza - che ha già visto gli studenti del nostro prestigioso liceo protagonisti di altri quattro scambi culturali dello stesso tenore, tenutisi in Slovacchia, Lituania, Polonia e Portogallo nel corso di questi ultimi due anni.
Il tema scelto è in linea con gli obiettivi e le azioni che il progetto europeo porta avanti fin dal 2017. L’azione progettuale si colloca infatti nell’ambito del programma Erasmus + Azione Chiave 2 - Cooperazione per l’innovazione e lo sviluppo di buone pratiche – ed è stata realizzata in partenariato strategico con le scuole secondarie di secondo grado dei quattro Paesi dell’Unione Europea su menzionati (Portogallo, Slovacchia, Polonia e Lituania)”.

L’obiettivo è stato promuovere corretti stili di vita attraverso un rapporto più sano col cibo, dando impulso a nuovi modelli di istruzione che inglobino la cultura alimentare, le scienze, l’inglese, le arti e lo sport. Altro scopo è stato il contrasto alla fame nel mondo attraverso una corretta educazione alimentare.
“Attraverso il coinvolgimento di studenti e insegnanti con diverso background sociale e culturale – ha detto ancora Di Nezza -, il progetto ha mirato all’elaborazione di un modello educativo valido in tutti i Paesi dell’UE, attraverso il quale promuovere fin dai banchi di scuola stili di vita più corretti e più sani, attraverso una sana e corretta educazione alimentare, da adottare sia a scuola che a casa. Il progetto, ideato, scritto e proposto da un team di docenti dell’ISIS Majorana Fascitelli, ha ottenuto l’approvazione dell’Agenzia Nazionale Italiana per l’Erasmus.

I lavori di apertura della kermesse finale si terranno domani 2 aprile, a partire dalle ore 9.30, presso la sede del Liceo Majorana in Corso Risorgimento.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings