A Isernia torna la Fiera delle cipolle: pronta la ‘mappa’ della manifestazione

A Isernia torna la Fiera delle cipolle: pronta la ‘mappa’ della manifestazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le modalità di svolgimento dell’evento che si terrà il 28 e 29 giugno sono state definite con un’apposita delibera della Giunta comunale



ISERNIA. Migliaia di visitatori si preparano a affollare le strade di Isernia per uno degli eventi più attesi in città: la Fiera delle cipolle. La macchina organizzativa si è messa in moto per garantire la piena riuscita della tradizionale due giorni, in programma il 28 e 29 giugno.

Stabilita intanto la ‘location’. Con apposita deliberazione di giunta comunale n.129 del 20 giugno sono state decise le modalità di svolgimento dell’evento. Gli stand saranno allestiti in via Giovanni XXIII (dall’incrocio con via Don Luigi Sturzo), via Umbria, via Veneziale, via Libero Testa (dall’angolo piazza Giustino d’Uva fino all’incrocio con via Veneziale), piazza Giustino D’Uva (limitatamente allo slargo davanti alla Chiesa di Santa Maria Assunta e fino all’edicola ivi esistente), via Saragat e via Formichelli (limitatamente alle zone di intersezione con via Giovanni XXIII). L’orario di svolgimento andrà dalle ore 8 alle ore 24 di venerdì 28 giugno, e dalle ore 7 alle ore 14 di sabato 29 giugno.

“La deliberazione – fanno sapere dal Comun e - prevede anche la collocazione di alcuni specifici punti di esposizione e vendita. I produttori locali di aglio e cipolla, che sono dotati del ‘bollino blu’ a garanzia della tipicità del prodotto commercializzato, saranno ubicati sul marciapiede dell’auditorium Unità d’Italia. Gli espositori e gli hobbisti andranno collocati sul lato sinistro dell’auditorium. Le paninoteche e le bancarelle che utilizzano i gas di petrolio liquefatti (gpl) verranno localizzate nelle aree periferiche della fiera o, comunque, in posti che consentano il rispetto delle disposizioni in materia di prevenzione incendi e sicurezza.

L’atto di giunta prescrive, altresì, che dovranno essere garantiti idonei servizi igienici per l’utenza (soprattutto nei pressi delle aree adibite a somministrazione) e dovrà essere adottata ogni utile misura per la raccolta differenziata dei rifiuti”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy