Isernia, una capsule collection in onore dell’Homo Aeserniensis

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La presentazione il prossimo 3 agosto alle ore 10 alla biblioteca Michele Romano, a cura della cooperativa Creazioni Moda


ISERNIA. Una capsule collection dedicata al 40° anniversario della conclusione dei primi scavi nel sito Paleolitico e all’Homo Aeserniensis. È quella che verrà presentata il prossimo 3 agosto alle ore 10 a Isernia, presso la Biblioteca Romano, a cura della cooperativa Creazioni Moda, in particolare dello stilista Alfredo Fiorini.
Una collezione realizzata con tessuti naturali colorati naturalmente, attraverso pigmenti minerali estratti dalla terra, che riproducono le stesse “tonalità” rilevate nel sito Paleolitico dell’Homo Aserniensis. Capace, quindi, di raccontare la storia di un territorio che registra la presenza di una tra le più antiche e importanti testimonianze umane e che ha visto nascere l’Italia come entità politica; un “luogo” e un patrimonio di competenze che ha contribuito al successo di tante griffe della moda e che, ancora oggi, può costituire una risorsa strategica per il rilancio del settore; un progetto che rilancia, attraverso le tecniche di colorazione naturale dei tessuti, il tema della sostenibilità come necessità per tutelare l’ambiente e come opportunità di crescita per le aziende.

Nel corso dell’incontro, con il contributo di esperti, verranno approfonditi alcuni aspetti “strategici” che hanno caratterizzato l’intero percorso progettuale. Si parlerà così della bellezza e dei vantaggi che la colorazione naturale offre ai consumatori; del reshoring (cioè del rientro delle lavorazioni manifatturiere nel nostro Paese), che interessa particolarmente il settore moda, e delle opportunità che può offrire al nostro sistema produttivo. Si approfondiranno altresì i temi legati all’economia civile e al bisogno, sempre più sentito, di modelli di economia di mercato capaci di coniugare la dimensione economica con quella sociale. Di una moda che incontra l’arte e gli artisti (di “Sensazioni itineranti”) per creare, insieme alla cooperativa, un “laboratorio creativo” a Pettoranello del Molise, anche alla luce delle indicazioni fornite dal MiBac in merito alla creazione di un network “Luoghi della Moda Italiana” per la tutela, conservazione, valorizzazione e fruizione della moda italiana come patrimonio culturale.

Partecipano all’iniziativa: l’assessore regionale Vincenzo Cotugno, i sindaci di Isernia e Pettoranello del Molise, Giacomo d’Apollonio e Andrea Nini, il presidente della Provincia Roberto Di Pasquale, lo stilista Alfredo Fiorini, Luciano Fratocchi dell’Università degli Studi dell’Aquila, Mariangela Lavanga dell’Erasmus University di Rotterdam, Raffaella Mossotti del CNR di Biella, Salvatore Esposito del Forum Terzo Settore, il presidente dell’Odcec Alberto Santolini, il responsabile del progetto Creazioni Moda Giorgio Gagliardi e tanti altri che testimonieranno il loro interesse e il loro sostegno al progetto ed alla cooperativa, la loro disponibilità ad intraprendere percorsi collaborativi con la stessa.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Change privacy settings