Uniti nella fede per i Santi Medici: la delegazione di isernini in pellegrinaggio a Olivella

Uniti nella fede per i Santi Medici: la delegazione di isernini in pellegrinaggio a Olivella

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Due pullman di fedeli sono partiti da Isernia per rinsaldare il gemellaggio con la comunità ciociara


ISERNIA/SANT'ELIA FIUMERAPIDO. Anche quest’anno, per rinnovare i legami religiosi tra i fedeli di Isernia e quelli di Olivella, frazione di Sant’Elia Fiumerapido, circa 80 pellegrini di Isernia città si sono recati, domenica scorsa 6 ottobre, alla festa che Olivella riserva ogni anno ai martiri Cosma e Damiano. Nella chiesa della Madonna dell’Ulivo è stata celebrata una messa pomeridiana in onore dei Fratelli Anargiri, a cui ha fatto seguito la tradizionale processione. 


Il pellegrinaggio da Isernia si ripete dal 2011, dopo che l’anno precedente le due comunità avevano stretto un gemellaggio fondato sull’analoga devozione per i santi medici. Dalla città pentra sono partiti due pullman di cittadini e una delegazione dell’amministrazione comunale composta dall’assessore Sonia De Toma e dalle consigliere Vittoria Succi e Rita Papili. A rappresentare Sant’Elia Fiumerapido c’era il vicesindaco Claudia Sofia.

“Il pellegrinaggio a Olivella per la festa dei santi Cosma e Damiano è sempre una esperienza che arricchisce spiritualmente e umanamente – hanno dichiarato De Toma, Succi e Papili – È un incontro fra devoti legati da medesima fede per un culto antico e fra i più importanti del cattolicesimo”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy