Giuseppe Iglieri vince il 15esimo premio Matteotti

Giuseppe Iglieri vince il 15esimo premio Matteotti

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Il prestigioso riconoscimento gli è stato conferito a Palazzo Chigi per la sua ricerca sul ‘Movimento Comunità’ di Adriano Olivetti


ISERNIA. Il premio Matteotti ha il volto molisano del giovane Giuseppe Iglieri. Un’altra delle tante eccellenze della piccola e forse a volte ingiustamente bistrattata Università del Molise, il dottor Iglieri ha conquistato la 15esima edizione del prestigioso riconoscimento con la sua ricerca sul ‘Movimento Comunità’ di Adriano Olivetti. Un ulteriore successo di rilievo nazionale che giunge a pochi mesi di distanza dal premio conferitogli dalla Fondazione Spadolini, e che suggella gli sforzi di un lavoro lungo e affascinante.

“Qualche giorno fa ho ricevuto una telefonata da un numero sconosciuto, uno 06/eccetera. Immaginavo fosse il classico call center al quale, dopo le prime dieci parole, avrei risposto con il delicato diniego di sempre – racconta Iglieri, con un divertente aneddoto, sul suo profilo Facebook - Chi risponde invece, con voce ferma si presenta e dichiara di chiamare dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo un breve istante di smarrimento ho iniziato ad elaborare le più disparate ipotesi di madornali ed irreparabili errori/orrori commessi, tali da aver mobilitato finanche una così autorevole Istituzione. “Stavolta devo aver fatto qualche danno davvero grosso” mi sono ripetuto per pochi ma interminabili secondi”.

“A Palazzo Chigi ho potuto respirare nuovamente il profumo della tutela della cultura – prosegue il giovane studioso - Una cultura che necessita però di una maggiore considerazione e di maggiori strumenti; c’è bisogno, in sostanza, dell’idrogeno e dell’anidride carbonica, elementi imprescindibili perché senza di essi non è possibile realizzare quel vitale ossigeno per la nostra società che è la Ricerca. Ringrazio tutti coloro i quali hanno creduto in questo lavoro e nella storia di Comunità. Sono consapevole che il ‘traguardo’ è ben lungi dall’essere raggiunto, ma alcuni, piccoli, tasselli danno la spinta e la motivazione per continuare a comporre il percorso verso l’incognito futuro, nonostante la solida complessità del presente”, chiude Iglieri.

Pietro Ranieri

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti ‘mi piace’ al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy