Isernia Capitale della Cultura, la pandemia fa slittare ancora la presentazione dei dossier

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Mibact ha modificato il bando alla luce delle nuove disposizioni in materia di contenimento del Covid-19. Il termine è fissato al 30 giugno


ISERNIA. Slitta ancora la data di presentazione dei dossier di candidatura alla selezione per la Capitale italiana della Cultura 2021, cui partecipa la città di Isernia. Una proroga ulteriore dei termini, stabilita dal Mibact, determinata dal perdurare dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus, nelle ultime ore assurta al grado di pandemia. La nuova scadenza dell’invio del dossier, prima stabilita al 2 marzo e poi differita al 13 marzo, è fissata al 30 giugno 2020.

Entro l’11 settembre la giuria esaminerà i progetti giunti e selezionerà le dieci finaliste, dalle quali entro il 12 ottobre sceglierà la candidatura da raccomandare al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo per il conferimento del titolo.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings