Coronavirus, l’appello di un nonno: “Più attenzione per i bambini”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ad avviso dell’artista isernino Antonio Tamburro nessuno si è preoccupato di creare una rete capace di soccorrere e interagire con le famiglie e i loro piccoli



ISERNIA. Un appello alle istituzioni per creare una rete capace di soccorrere e interagire con le famiglie. A chiederlo,  è l’artista isernino Antonio Tamburro.

L'APPELLO:

Un nonno
In questa drammatica situazione che stiamo vivendo, si parla di tutti e del nostro futuro, ma non si parla di bambini in nessun modo, bambini che saranno il futuro di questa precaria società. Nessun intervento pedagogico, economico e solidale è stato attivato a favore di tante mamme che loro malgrado si trovano a svolgere il ruolo di mamma, maestra, pedagogista. Nessuno si è preoccupato di creare una rete capace di soccorrere e interagire con famiglie e bambini.

Le maestre (anche delle scuole dell'infanzia) obbligate a casa a causa del virus, potrebbero intervenire, mettersi in contatto con il mondo dei bambini, creare un collegamento virtuale, visto le tante opportunità tecnogiche. Il ministro della pubblica istruzione si attivi e si dia una sveglia culturale.

Antonio Tamburro - Artista Pittore

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings