Isernia, cresce l’attesa per San Pietro Celestino: ecco come si svolgerà la festa ai tempi del coronavirus

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Niente fiera, niente eventi: una celebrazione necessariamente sottotono, ma che non si arrende


ISERNIA. Anche la festa di San Pietro Celestino, compatrono di Isernia, subirà le limitazioni conseguenti alle misure di contenimento per contrastare la pandemia. Lo comunica l’ufficio stampa del Comune di Isernia.

Per quanto concerne il programma civile, è stata cancellata l’annuale fiera del 19 maggio e non avranno luogo eventi di intrattenimento all’aperto. Con ogni probabilità, però, sarà allestita nel foyer dell’auditorium una mostra di alcuni dei costumi più belli realizzati in occasione della rievocazione storica della visita che Papa Celestino V fece alla sua città natale nell’ottobre del 1294. L'accesso dei visitatori sarà contingentato.

Riguardo invece al programma religioso, al momento sembra che la Diocesi abbia in animo di procedere solo alla consueta esposizione del busto del santo in cattedrale e, il giorno della festa, alla celebrazione della messa solenne da parte del vescovo Camillo Cibotti. Nei prossimi giorni si daranno notizie più dettagliate, in ragione dell'evolversi della 'fase 2' delle misure anti Covid-19.

In ogni caso, volendo onorare la figura del papa isernino, nel frattempo l’amministrazione comunale ha fatto eseguire il riordino del verde pubblico nell’area dov’è situata la statua di Celestino V, ossia nella piazza a lui intitolata, nei pressi della Fontana Fraterna.a

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings