Greta Ferro 'si prende' la prima serata di Canale 5: c’è Made in Italy

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La giovane attrice molisana protagonista da stasera nella serie che rievoca l'ascesa della grande moda italiana.


di Maurizio Cavaliere

L’abbiamo ammirata in tv solo qualche sera fa nella fiction ‘Chiara Lubich. L’amore vince tutto’ su Rai 1. Un piccolo assaggio di Greta Ferro, attrice molisana, che irrompe in prima serata su Canale 5, protagonista della serie ‘Made in Italy’ diretta da Luca Lucini e Ago Panini, coprodotta da Taodue Film e The Family per Mediaset, già trasmessa più di un anno fa su Amazon Prime.

Dopo la grande occasione come musa di Armani Beauty, che 25enne ha colto al volo con entusiasmo e tenacia, Greta si è rivelata assai brava anche come interprete non solo sul piccolo schermo, lanciata proprio dalla serie che stasera arriva nelle case di tutti, tv generalista sponda Mediaset, pronta a rivelarsi in un ruolo che decisamente le appartiene visto che la moda è parte essenziale della sua vita. Ne avevamo parlato con lei in questa video intervista ("Ho fatto questa fiction, vediamo cosa succede...") che ci ha rilasciato un anno e mezzo fa a Casacalenda, quando, giovanissima, ha indossato i panni di madrina del Festival MoliseCinema, nel periodo in cui aveva provato pure i brividi del red carpet del Festival del Cinema di Venezia (foto).

In ‘Made in Italy’ interpreta invece la giovane studentessa Irene Mastrangelo (nome che suona tanto molisano), che si trova casualmente a vivere prodromi e ascesa della grande moda italiana nel mondo. Irene arriva dal Sud in una Milano in fermento, approda nella redazione di 'Appeal', stringe amicizia con l'altra giovane assistente, la disinibita Monica (Fiammetta Cicogna), e viene supportata dalla severa Rita (Margherita Buy), la redattrice senior, sempre in polemica con Nava (Sergio Albelli), il vicedirettore, focalizzato sull’aspetto economico della faccenda.

E' un momento storico quello che descrive ‘Made in Italy’. Non c’è solo il boom della moda ma anche la società che cambia, il divorzio, le donne forti che spingono forte verso un’emancipazione che non tarda ad arrivare, mentre l’alta cultura francese detta le sue regole.

Greta Ferro si disimpegna ottimamente sul set: le passerelle devono averla forgiata per bene, non solo nel carattere. La molisana-abruzzese si è fatta già notare sulle piattaforme con il thriller Weekend di Riccardo Grandi, ed è già molto conosciuta. Ma la vera popolarità, quella di tutti gli italiani, la raggiungerà a partire da stasera nel contesto di una serie, scritta da Laura e Luisa Cotta Ramosino e Paolo Marchesin ben fatta e curata nei dettagli: i costumi utilizzati sono quelli originali dell'epoca grazie alla disponibilità delle grandi firme che hanno aperto i loro archivi. Oltre a Milano, set principale, 'Made in Italy' è stata girata anche a New York e in Marocco ed è stata già venduta in più di venti Paesi tra cui Stati Uniti, Canada, Russia, tutto il Sud America (HBO Latin America), Spagna, Portogallo e Cina. Un’esperienza davvero globale per la 25enne con solide radici molisane. In bocca al lupo.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings