Isernia, riapre il Paleolitico: si va alla scoperta della storia del bimbo vissuto 600mila anni fa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Da domani sarà possibile ammirare la nuova area espositiva. In mostra il dentino e la scultura iperrealistica realizzata dall’artista francese Daynes



ISERNIA. L’attesa è finita: il Molise è in zona gialla e questo vuol dire che, da domani 18 gennaio, riaprirà al pubblico anche il museo nazionale del Paleolitico di Isernia.

Dopo mesi di stop dovuto alle misure in atto per fronteggiare l’emergenza coronavirus, la struttura riapre con una importante novità. Come annunciato nei mesi scorsi, sono stati ultimati i lavori di riallestimento dedicati all’esposizione del dentino del bimbo preistorico e quindi sarà possibile visitare la nuova area.

Il prezioso reperto archeologico, la scultura iperrealistica di bambino di Homo heidelbergensis e le ricostruzioni di alcuni esemplari della fauna preistorica rinvenuta durante gli scavi nel sito di Isernia la Pineta - quest’ultime in attesa della collocazione definitiva – entrano così a far parte dell’allestimento permanente del museo e ne arricchiscono l’offerta culturale.

“È una buona occasione per noi molisani – scrive in un post su Facebook la direttrice del museo Enza Zullo - di goderci una delle nostre eccellenze dal momento che la mobilità extra-regionale è limitata. Dalla scorsa estate è in esposizione permanente il reperto scientifico più importante, il dentino del bambino ritrovato qualche anno fa, un unicum perché la più antica attestazione della presenza umana in Italia. E da lunedì potrete vedere anche la ricostruzione delle sembianze del bambino che ne ha fatto l'artista francese, Daynes, con il supporto scientifico dell'Università di Ferrara e le riproduzioni degli animali più grandi che popolavano questi posti.

È un modo anche questo per riconquistare positività e non farci sopraffare del tutto dalla pandemia, che ci ha solo rallentati ma mai fermati”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto! 

 

Change privacy settings