Coronavirus, Campobasso senza processione. Il vescovo da solo davanti al carcere

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Nel giorno del Venerdì Santo, per motivi di sicurezza legati alla pandemia da Covid-19. Le altre celebrazioni religiose in programma


CAMPOBASSO. Settimana Santa, Campobasso per il secondo anno senza la processione del Cristo Morto e della Madonna Addolorata, accompagnatiadal coro del ‘Teco vorrei’. L’iniziativa religiosa, alla quale la città è legatissima, annullata per motivi di sicurezza dovuti alla pandemia.

Venerdì 2 aprile sarà solo l’arcivescovo di Campobasso-Bojano Giancarlo Bregantini a recarsi davanti al carcere di campobasso “in silenziosa processione”, come l’ha definita, per la tradizionale preghiera del detenuto e la benedizione.

Sabato Santo, alle 18, è prevista una solenne veglia pasquale a Gambatesa (Campobasso), mentre nel giorno di Pasqua Bregantini alle 9 celebrera' la messa in carcere, sempre a Campobasso, alle 11.30, officerà la funzione religiosa nella chiesa di Santa Maria della Croce, nel centro storico della città, e alle 17 celebrerà la messa nella chiesa del monastero carmelitano di Faifoli, a Montagano.

"Esprimo a tutti la mia vicinanza e assicuro la preghiera - ha detto l'Arcivescovo - specie in questo difficile momento per la pandemia che ci pone tanta tristezza nel cuore, sono certo che questa Settimana Santa sarà di grande consolazione e speranza, proprio attraverso i sacri riti liturgici, per se celebrati nella loro essenzialialità”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto!

Change privacy settings