Premio Buldrini, Salvatore Dudiez vince con ‘Dieci’

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Angelica Calabrese e Daniela Altina seconda e terzo classificato. Premiazione per la XIX edizione del concorso regionale, indetto e organizzato dal Comune di Campobasso e dall’Uli


CAMPOBASSO. Una scrittura delicata, con una discreta dose di poesia che si mette in ascolto di tante voci per restituirne i sapori, affinché, poi, voci e sapori ci facciano compagnia mentre il tempo scorre.

Così la Giuria Tecnica del premio regionale di narrativa Michele Buldrini motiva l’assegnazione del titolo di vincitore al racconto ‘Dieci’ di Salvatore Dudiez, giovane di Campobasso che si aggiudica la XIX edizione del premio indetto e organizzato dal Comune di Campobasso - Assessorato alla Cultura e dall’Unione Lettori Italiani, con la direzione artistica e organizzativa di Brunella Santoli, e con il patrocinio della Provincia di Campobasso nell’ambito di ‘Ti racconto un libro - Laboratorio permanente sulla lettura e sulla narrazione’.

Sul secondo gradino del podio il racconto ‘Il feudo’ di Angelica Calabrese, di Bojano, a cui la Giuria ha riconosciuto il merito di aver saputo raccontare la terra di famiglia, dipingendo un affresco di storie, rituali e vecchie abitudini attraverso una scrittura ben articolata e ben congegnata, da cui vengono fuori la saggezza e le emozioni dei nonni e delle nonne. Un viaggio nel tempo perduto che diventa eredità preziosa per costruire un futuro che sa riconoscere il passato da cui è venuto.

Terzo posto per Daniele Altina, di Frosolone, e il suo ‘ll tempo con te’ che sposta la lente sui piccoli e grandi problemi di un ragazzo bipolare che sta per affrontare un colloquio di lavoro. Apprezzata la sua scrittura veloce e mai banale né tantomeno autocompiaciuta, con cui affronta il tema della malattia con una conclusione leggera: “Comunque non importa, perché il tempo passato con lui dimostra che non di malattia si tratta, ma di una piccola punizione, una pena che certe persone sensibili portano con sé”.

Unanime il giudizio della giuria tecnica composta da Guido Catalano, Teresa Ciabatti, Ivan Cotroneo, Diego De Silva, Marcello Fois e Antonio Pascale e coordinata da Brunella Santoli, che premia giovani capaci di leggere la realtà in cui vivono in maniera sensibile e originale.

Grande l’emozione dei vincitori, ieri premiati dall’assessore alla Cultura del Comune di Campobasso Paola Felice, dal sindaco Roberto Gravina e alla presenza di Antonio Pascale in rappresentanza della Giuria Tecnica e ad un pubblico numerosissimo, che ha partecipato con grande interesse fino alla fine della cerimonia.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings