Ore 16.31 -16 seggi chiusi su 23 - Schede scrutinate 9.517
Votanti 11.149; affluenza 57,50%

  Schede nulle: 0 - Schede bianche: 0 - Schede contestate 0

58,71%
Piero Castrataro - voti 5.587
 
 
 
 
 
41,29%
Gabriele Melogli - voti 3.930

La Casa del Popolo si mobilita: c’è il film su Mimmo Lucano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A Campobasso la proiezione di “ESILIO la passione secondo Lucano” di Maurizio Fantoni Minnella. Ingresso a sottoscrizione per il sostegno delle spese legali dell’ex sindaco di Riace condannato in primo grado dal Tribunale di Locri a 13 anni e due mesi di carcere e a un risarcimento di oltre 750mila euro.


La Casa del Popolo è uno spazio autogestito, autorganizzato e totalmente autorganizzato istituito a Campobasso nell’estate del 2018. Un luogo di aggregazione, condivisione e che risponde alla necessità di riaprire nuovi spazi pubblici dedicati al sociale per una una città più aperta e impegnata, pronta a rispondere anche ai bisogni di chi è  in difficoltà. E uno spazio che organizza discussioni ed eventi. Come quello in calendario venerdì 15 alle 18 nella sala Cinema Alphaville di Campobasso, dove sarà proiettato il film “ESILIO la passione secondo Lucano” di Maurizio Fantoni Minnella.

Una vicenda quella dell’ex sindaco di Riace che, prima durante e dopo gli eventi (compresa la sentenza di condanna) ha colpito l’opinione pubblica, portando a reazioni diverse e contrastanti, in attesa di conoscere le motivazioni del provvedimento che saranno depositate fra due mesi e mezzo.

Il film sarà introdotto da un collegamento video da Riace con la giornalista Tiziana Barillà autrice del libro “Minì Capatosta” Mimmo Lucano e il modello Riace dedicato alla medesima vicenda.

L'evento è curato in collaborazione con il Cineclub Kimera, l'ingresso è a sottoscrizione a sostegno delle spese legali per Mimmo Lucano.

Ricordiamo che ieri sera, 12 ottobre, di fronte alla Prefettura di Campobasso c’è stato un presidio di alcune associazioni per esprimere vicinanza e solidarietà all’ex amministratore. Al Comune del capoluogo regionale, nella vecchia consiliatura, si discusse sulla posibilità di dare la cittadinanza onoraria a Lucano, su proposta dell'ex consigliere Michele Durante, ma la cosa non ebbe eseguito con lo stesso Durante, allora presidene ell'Assise, indotto a ritirare un ordine del giorno che quella maggioranza non avrebbe approvato. mc

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings