Basta discriminazioni sugli immigrati: da Venafro l’appello nel videoclip ‘Il coraggio di partire’

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Musica di Gino Matrunola e voce di Pierluigi Sorteni per un lavoro che vede protagonisti gli ospiti del Centro Sai 


 VENAFRO. La paura e la speranza, ma anche il rischio di non arrivare e l’incertezza di approdare in una terra sconosciuta. Questi i sentimenti che accomunano ogni migrante nel percorso che conduce a solcare il mare e che sono stati raccontati nel video ‘Il coraggio di partire’, realizzato a Venafro.

Il filmato – il cui obiettivo è quello di rivolgere un appello per dire basta a pregiudizi e discriminazioni - vede per protagonisti i ragazzi del Centro Sai - struttura che fa parte del Sistema di accoglienza e di integrazione del ministero dell’Interno e dagli enti locali - di Venafro che questo ‘percorso tortuoso’ lo hanno affrontato personalmente. Accanto a loro anche gli operatori della comunità, per la realizzazione di un progetto maturato durante i mesi di lockdown e realizzato durante il rallentamento della pandemia.

Nel videoclip Il Coraggio di Partire, presentato ieri in anteprima ad Isernia durante la serata benefica ‘Ti porto in Africa’, una poesia del giovane migrante di Bojang Sheriff musicata da Gino Matrunola ed interpretata da Pierluigi Sorteni. 

A rendere possibile la produzione anche il patrocinio del Comune di Venafro e il contributo fattivo del Consorzio di libere imprese, del Parco regionale dell'Olivo, della Swim Academye della Riserva naturale ‘Oasi Le Mortine’. 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings