Bonus asili nido: nuova funzionalità per modificare le mensilità richieste

Bonus asili nido: nuova funzionalità per modificare le mensilità richieste

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le disposizioni del messaggio Inps n.3007 spiegate dall’esperto


di Giuseppe Castelli

LAVORO. L’ Inps ha comunicato lo scorso 5 agosto con il messaggio n.3007 che attraverso il “Portale del cittadino” ha reso disponibili nuove funzionalità che consentono agli utenti la variazione delle mensilità di bonus asilo nido richieste nella relativa domanda.

In tema di bonus per asili nido, sia pubblici che privati, l’INPS, quindi, rende nota la nuova funzionalità per la sostituzione, variazione o rinuncia delle mensilità originariamente indicate nelle relative domande. L’Istituto, inoltre, specifica che tale novità è applicabile alle domande presentate a partire dal 2019 e fino al 1° aprile 2020.

Le due variazioni possibili sono la sostituzione delle mensilità richieste (di sostituire un mese indicato in domanda con un altro mese non ancora prenotato per lo stesso minore) e la rinuncia delle mensilità richieste (consente la rinuncia a uno o più mesi originariamente richiesti in domanda).

In particolare, nel caso in cui bisogna sostituire i mesi prenotati, il servizio è accessibile sul portale del cittadino seguendo il percorso “Variazioni Domanda\Invia Richiesta” > “Motivo Richiesta di Variazione” > “Sostituzione Mensilità Richieste”; per la rinuncia, invece, all’interno del portale occorrerà seguire il percorso “Variazioni Domanda\Invia Richiesta” > ”Motivo Richiesta di Variazione” > “Rinuncia Mensilità Richieste”.

È possibile effettuare una sola variazione per ogni mensilità prenotata in domanda.

La nuova funzionalità disponibile sul sito dell’INPS non sostituisce la procedura utilizzata fino ad oggi. Le nuove funzionalità si aggiungono a quella già preesistente di annullamento della domanda che permette di annullare una domanda protocollata in qualunque stato essa si trovi (“Protocollata”, “Da istruire”, ”Accolta”, “Respinta”), consentendo al cittadino di liberare le mensilità prenotate e non ancora pagate in relazione alle quali, entro il 31 dicembre dell’anno della domanda di riferimento, sarà eventualmente possibile presentare una nuova istanza, anch’essa soggetta alle verifiche di budget.

Tutte le richieste di variazione effettuate sono consultabili in “Variazioni Domanda\Consultazione Richieste”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy