Banca d'Italia assume laureati. Candidature entro il 27 ottobre

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il bando prevede assunzioni a tempo indeterminato di laureati in determinate discipline. Tutte le info e requisiti utili per la partecipazione


I posti previsti per il concorso per la Banca d’Italia sono 30, divisi per laureati in ingegneria e in statistica esperti nel campo di applicazione di riferimento.

Per inviare la propria candidatura al concorso per la Banca d’Italia c’è tempo fino al 27 ottobre prossimo

Posti e requisiti: I posti per il concorso alla Banca d’Italia, come riporta il protale Money.it, sono divisi tra laureati esperti in ingegneria e laureati magistrale in statistica. Nel dettaglio i posti per le assunzioni a tempo indeterminato sono così divisi: 25 per esperti laureati in ingegneria con conoscenze nella gestione aziendale e nei sistemi informativi; 5 per esperti laureati con orientamento nelle discipline statistiche.

In particolare i requisiti richiesti per partecipare al concorso della Banca d’Italia sono i seguenti: per i 25 posti laurea magistrale o specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S) o modellistica matematico-fisica per l’ingegneria (LM-44 o 50/S) o altra laurea, anche di “vecchio ordinamento”, equiparata per legge a uno dei suddetti titoli;
per i 5 posti laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente in statistica economica, finanziaria e attuariale (91/S); scienze statistiche (LM-82); scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83); matematica (LM-40 o 45/S); fisica (LM-17 o 20/S); altra laurea, anche di “vecchio ordinamento”, equiparata per legge a uno dei suddetti titoli.

Tra gli altri requisiti: età non inferiore ai 18 anni; cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell’Unione Europea o altra cittadinanza;  Ai cittadini di uno Stato estero è richiesto l’ulteriore requisito di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, che sarà verificata durante le prove di concorso; idoneità fisica alle mansioni; godimento dei diritti civili e politici;  non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.

Per il concorso alla Banca d’Italia, o meglio i concorsi trattandosi di due procedure distinte, la domanda va presentata entro e non oltre le ore 16:00 del 27 ottobre 2020. È possibile partecipare a una sola delle due procedure.

La domanda per partecipare alle selezioni del concorso della Banca d’Italia va inviata tramite l’applicazione disponibile alla pagina web dell’Istituto e altre modalità di presentazione non saranno prese in considerazione.

I nominativi dei candidati ammessi alla prova scritta vengono resi disponibili sul sito internet della Banca d’Italia, almeno 15 giorni prima della data prevista per la prova.

Il calendario della prova e il luogo di svolgimento verranno resi noti tramite avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana “4a Serie speciale (Concorsi ed Esami)” di uno dei martedì o venerdì del mese di novembre 2020.

Le prove consistono in una prova scritta e in una prova orale sulle materie indicate nei programmi allegati al bando e si svolgono a Roma.

La prova scritta prevede: lo svolgimento di 4 quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel programma d’esame; un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità sociale ed economica.

I quesiti, come si legge nel bando del concorso, che possono avere per oggetto l’esame di un caso pratico, devono essere scelti dal candidato tra quelli proposti dalla Commissione, secondo quanto specificamente indicato in ciascuno dei programmi allegati. La durata complessiva della prova scritta verrà stabilita dalla Commissione fino a un massimo di 4 ore.

Il concorso prevede anche una prova orale previa superamento dello scritto. In particolare l’orale consiste in un colloquio sulle materie indicate nel programma e in una conversazione in lingua inglese. Possono formare oggetto di colloquio l’argomento della tesi di laurea e le esperienze professionali eventualmente maturate.

Per quanto concerne la valutazione delle prove del concorso per la Banca d’Italia: I 4 quesiti sulle materie del programma sono valutati fino a un massimo di 60 punti, attribuendo a ognuno fino a un massimo di 15 punti. La prova è superata da coloro che ottengono un punteggio di almeno 9 punti in ciascuno dei quesiti. Sono, tuttavia, ammessi alla prova orale i candidati che hanno conseguito in uno dei quattro quesiti un punteggio di almeno 6 punti, purché il punteggio complessivo non sia inferiore a 36 punti; l’elaborato in lingua inglese è corretto solo per i candidati che hanno ottenuto il punteggio minimo complessivo della prova scritta di cui sopra ed è valutato fino a un massimo di 4 punti;

La prova orale viene valutata con l’attribuzione di un punteggio massimo di 60 punti ed è superata dai candidati che conseguono una votazione di almeno 36 punti. Per i risultati della prova scritta ed eventualmente di quella orale i candidati al concorso della Banca d’Italia dovranno consultare il sito della stessa.

 

Change privacy settings