Salgono a 6 le vittime del nuovo virus misterioso, Burioni: le autorità minimizzano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In Oriente si moltiplicano i casi: pazienti sospetti anche in Australia e nelle Filippine. Il noto virologo: "Si tratta di un nuovo virus umano"


CINA. Salgono a 4 le vittime della nuova misteriosa malattia che viene dall’Oriente. Ci sono nuovi 77 casi in Cina, portando a 291 il totale. E le autorità sanitarie cinesi hanno infatti confermato la morte di un’altra persona, la quarta finora, a Wuhan, capoluogo della provincia di Hubei, dove si è sviluppato il focolaio di un nuovo coronavirus. Come riportato da Il Messaggero, e secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa Xinhua, l'uomo, 89 anni, è morto domenica.

Inoltre, a Brisbane, in Australia, un altro paziente è stato messo in isolamento dopo aver manifestato sintomi simili a quelli provocati dal misterioso virus cinese. L'uomo era tornato di recente da una visita a suoi parenti a Wuhan. “Gli abbiamo fatto alcuni test e stiamo aspettando i risultati”, ha detto la responsabile sanitaria del Queensland, Jeannette Young, parlando del paziente.

Infine, il Dipartimento alla Salute delle Filippine oggi ha reso noti i risultati positivi al test sul nuovo coronavirus su un bambino cinese di cinque anni ricoverato mentre si trovava nelle Filippine. Il piccolo, originario di Wuhan, è arrivato a Cebu City lo scorso 12 gennaio per motivi di studio, come dichiarato dal dottor Ferchi Avelino. Lo stesso giorno è stato confinato in ospedale. Il bambino aveva febbre, tosse e irritazione alla gola, è risultato negativo a Mers-Cov e Sars ma positivo al “pancoronavirus non specificato”, come spiegato dal ministro della Salute Francisco Duque III su Abs-Cbn News.

Intanto, gli aggiornamenti dell'ultima ora riferiscono che i morti sono saliti a 6. All'aeroporto di Fiumicino, come riporta Il Giornale, sono scattati i protocolli di sicurezza previsti.

L'ambasciata italiana a Pechino raccomanda di evitare contatti con animali e persone affette da patologie respiratorie, e precisa di fare riferimento ai seguenti siti:

Intanto il noto divulgatore scientifico e virologo dottor Roberto Burioni, sul suo blog MedicalFacts, riporta come il virus sia "diventato in grado di trasmettersi da uomo a uomo. È quindi accaduto quello che noi virologi chiamiamo 'spillover', ovvero 'tracimazione'. Un virus è passato da un animale a un uomo e si è adattato all’uomo: ora è a tutti gli effetti un virus umano. Un nuovo virus umano". E accusa: "Le autorità di Pechino, come sempre, hanno cercato di minimizzare il pericolo".

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti ‘mi piace’ al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings