Virus cinese, due bimbi in quarantena all’ospedale Spallanzani di Roma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Un ricovero precauzionale a causa della febbre. I primi risultati escluderebbero il contagio. Intanto oggi il rientro di 8 italiani da Wuhan


Accompagnati dal padre in ospedale a causa della febbre, sono stati trasferiti in via precauzionale dalla Cecchignola all’Istituto Nazionale per le Malattie infettive Spallanzani di Roma per ulteriori accertamenti. Si tratta di due bambini, di 4 e 8 anni. Per entrambi – riferisce l’Ansa, riportando una nota del ministero della Salute – il tampone ha dato esito negativo al test del nuovo coronavirus 2019-nCoV. In corso le seconde verifiche.

Intanto, oggi vi è il rientro in Italia degli 8 connazionali che si trovavano nella regione cinese di Wuhan, focolaio dell’epidemia. Dopo l’atterraggio a Pratica di Mare con un aereo messo a disposizione dalla Farnesina, il trasferimento all'ospedale militare del Celio a Roma, per essere messi in quarantena. Tra loro non c'è il 17enne studente di Grado, Niccolò, ancora alle prese con la febbre.

Il suo caso tra i contenuti della riunione dedicata al coronavirus, di scena stamane, presso la sede della Protezione civile, tra il responsabile Angelo Borrelli, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro della Salute Roberto Speranza.

 

 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

 

Change privacy settings